Real Centobuchi-Monsampolo 1-0
REAL CENTOBUCHI: Vagnoni, De Angelis, Giangrossi, Di Michele, Capecci, Almonti S., Gaetani, Cappelli, Amatucci, Galiè, Capriotti. Sciamanna, Gabrielli, Almonti R., Mozzoni, Zingarelli. All. Di Michele
MONSAMPOLO: Vitelli, Narcisi, Mosca, Forlini, Pallottini, Vagnoni, Pizi, Moretti, Giangrossi, Perozzi, Ciccarelli. Amatucci, Marconi, Di Pasquantonio, Marcozzi, Sanguigni, Francucci. All. Salvi
Reti: 93’ Cappelli (R)
Arbitro: Alfonsi
MONTEPRANDONE – Il Real Centobuchi si aggiudica il derby con il Monsampolo proprio nelle battute finali grazie ad un gol realizzato da Cappelli quando ormai l’incontro sembrava destinato a terminare sullo 0 a 0.
Nel primo tempo incontro sostanzialmente equilibrato, disturbato dal forte vento, con le due squadre che si sono affrontate soprattutto nella zona centrale del campo. Le poche occasioni registrate sono state tutte ad appannaggio del Real con un colpo di testa di Cappelli salvato sulla linea di porta e alcuni minuti più tardi da un altro colpo di testa di Capecci. Sul finire di tempo calcio di punizione del solito Cappelli con Vitelli che manda in angolo.
Nella ripresa il Real cerca di alzare il proprio baricentro spingendo soprattutto sulle fasce. Al 52’ tiro cross di Gaetani dalla fascia destra che esce poco lontano dal palo. Cinque minuti più tardi zuccata di Capecci da distanza ravvicinata ma la difesa ospite salva ancora sulla linea. L’unica azione pericolosa degli ospiti capita sui piedi di Ciccarelli intorno alla mezz’ora ma Vagnoni è bravo a coprirgli lo specchio della porta.
Sul capovolgimento di fronte è Galiè a trovarsi davanti a Vitelli ma la sua conclusione va addosso all’estremo difensore del Monsampolo che così neutralizza il pericolo del Real Centobuchi.
Finale arrembante del Real che cerca in tutti i modi di portare a casa l’intero bottino con gli ospiti ormai paghi del pareggio ma le conclusioni di Galiè dal limite dell’area e la punizione di Cappelli all’87’ non modificano il risultato.
Ci riesce nell’ultimo dei tre minuti di recupero concessi da Alfonsi grazie a Cappelli che ci crede fino in fondo impattando il pallone di testa che sembrava ormai destinato a finire sul fondo.
L’arbitro non da il tempo nemmeno di posizionare la sfera a centrocampo che sancisce la fine dell’incontro per la gioia incontenibile dei giocatori e dirigenti del Real Centobuchi che agganciano il quarto posto in coabitazione con lo Sporting Acquaviva.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 383 volte, 1 oggi)