SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dai rispettivi uffici amministrativi fanno sapere delle eccellenze delle due cliniche private sambenedettesi: a Villa Anna i reparti di oculistica (convenzionato con il servizio sanitario nazionale dal 2003; di fatto smantellato all’ospedale civile, v. Riviera Oggi n. 614 del 31 gennaio 2006; assente alla Stella Maris), quello di ortopedia (protesi anca, spalla e ginocchio; anche questo assente nell’altra clinica), e soprattutto gli interventi del neurochirurgo Giampaolo Tassi con tecnica laparoscopica o miniinvasiva al laser per l’ernia al disco, con due soli giorni di degenza (intervento eseguito all’ospedale civile da un’équipe dell’ospedale regionale di Ancona). Per questo intervento arrivano richieste a Villa Anna da tutta Italia e alcuni pazienti persino dall’estero.
E poi il primo centro antivergini installato nella provincia (nel 2005) e un “adeguato? sfruttamento del macchinario della Tac installato nel 2001, con l’arrivo, tre anni dopo, di un radiologo e di un tecnico radiologo. La clinica è stata fondata nel 1949 dal dott. Giovanni Perotti, l’attuale sede è entrata in funzione nel 1965 (www.clinicavillaanna.com). Le attuali “unità funzionali? sono sei: medicina-cardiologia, chirurgia, ginecologia, ortopedia, lungodegenza-riabilitazione funzionale, oculistica.
La clinica Stella Maris (www.casadicurastellamaris.it, fondata nel 1956, oggi con tre reparti in regime ospedaliero: ostetricia-ginecologia, chirurgia, medicina-cardiologia; oltre alle prestazioni ambulatoriali) è invece nota per la qualità del suo reparto di ostetricia-ginecologia: circa 600 bambini nati nel solo 2005.
Il primario di ginecologia della clinica, dott. Giuseppe Micucci, può vantare un recente successo: la sua struttura diventerà presto una dei dodici centri in Italia in cui si svolgeranno corsi di formazione chirurgica per gli interventi sul pavimento pelvico (attraverso protesi, vengono risolti gravi problemi di incontinenza urinaria e prolassi genitali femminili, che colpiscono statisticamente una donna su tre). Dei ritardi nella costruzione della nuova sede in via Sgattoni e della composizione societaria ci eravamo occupati su Sambenedetto Oggi n. 612 del 17 gennaio.
Nel 2003 il “punto nascita? è stato chiuso a Villa Anna, che pure era stata fondata proprio come clinica ostetrico-chirurgica. All’ospedale civile il nuovo primario, dott. Marco Mattucci, è stato nominato nel 2003, contemporaneamente all’installazione di una vasca per il travaglio e il parto in acqua.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.872 volte, 1 oggi)