SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La bellissima attrice coreana Lee Young-ae interpreta Geum-ia, una ragazza che a 19 finisce in prigione per l’assassinio di un bambino che in realtà non è stata lei ad uccidere. Quando esce, dopo 13 anni di detenzione, è determinata a trovare il vero assassino e a vendicarsi. Il suo aspetto docile e gentile, contrasta enormemente con la sua anima nera di rancore e al suo piano diabolico, questa ambivalenza risulta essere l’elemento più coinvolgente del film. Consapevole di non poter più tornare indietro e che la sua vita è ormai compromessa, Lady Vendetta passa dalla crudeltà più cinica all’ironia, dalla violenza fisica alla purezza e il candore. Alla fine la vendetta sarà compiuta e dopo la neve verrà a purificare metaforicamente le anime e a purificare i cuori. Una lucida analisi del sentimento della vendetta, forse il più terribile tra i sentimenti umani. Il regista inserisce tante variabili e tratta il tema in tutta la sua complessità dal senso di colpa, all’espiazione, la redenzione, la violenza, la rabbia, la frustrazione.
Ingresso euro 4,50 con tessera F.I.C.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 284 volte, 1 oggi)