SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un incontro per niente “rituale�? quello che si è svolto giovedì 9 marzo nella sede dell’Ulivo di San Benedetto tra il candidato sindaco dell’Unione Giovanni Gaspari, i rappresentanti di tutti i partiti del centrosinistra, e i sindaci dei comuni limitrofi, nell’ambito della “campagna d’ascolto�? per l’elaborazione del programma amministrativo (la data del voto è stata fissata al 28 maggio).
L’esigenza da tutti avvertita di una maggiore collaborazione ed integrazione del territorio è stata sviluppata nel senso di una possibile futura “Unione dei comuni�?, strumento giuridico che permetterebbe di ottimizzare i servizi, ottenere economie di scala, maggiori finanziamenti dagli enti sovraordinati e infine predisporre grandi progetti di comune interesse.
Un’idea piaciuta a molti, in maniera bipartisan (recentemente era stata rilanciata da Cittadinanzattiva): ai sindaci di Colonnella Marco Iustini (presidente dell’Unione dei comuni della Val Vibrata, la seconda d’Italia per numero d’abitanti e una delle prime ad essere costituite), di Grottammare Luigi Merli, di Martinsicuro Leonilde Maloni, di Monsampolo Remo Schiavi, di Ripatransone Paolo D’Erasmo. Ma anche all’assessore al commercio del comune di Cupra Marittima Carmine Chiodi: e si ricorderà che Cupra è uscita alcuni mesi fa dal Consorzio turistico “Riviera delle Palme�?, la cui attività era ritenuta poco utile a Cupra e molto a San Benedetto.
Argomenti trattati nel corso di analisi puntuali anche da parte di alcuni esponenti politici, come l’ex assessore alle attività produttive Nazareno Torquati e il segretario provinciale dei Verdi Pietro D’Angelo. Assenti “giustificati�?, invece, il sindaco di Acquaviva Infriccioli, e di Monteprandone Menzietti. Tra gli altri argomenti trattati, quello della mobilità, con particolare riferimento alla costruzione di piste ciclabili che colleghino appunto i comuni confinanti, per esempio San Benedetto e Martinsicuro.
Campagna elettorale densa di appuntamenti quella di Gaspari. Venerdì 10 marzo il candidato dell’Unione ha infatti incontrato anche alcuni esponenti del Forum sambenedettese, presso l’hotel Calabresi. Presenti tra gli altri Maria Pia Silla, Pierluigi Addarii, Tonino Armata, Tonino Bruni, Pietro Paolo Menzietti, Fernando Palestini, Paolo Virgili (per alcuni disguidi le convocazioni non hanno raggiunto tutti i componenti del Forum: la riunione dovrebbe quindi essere “replicata�? nei prossimi giorni).
Al centro della discussione l’importanza delle politiche sociali, con particolare riferimento ai problemi del lavoro, della casa, delle persone disagiate, che in numero sempre maggiore si rivolgono alla Caritas.
Ma anche il turismo e l’idea di una “città dei bambini�?, con soluzioni urbanistiche che rendano più vivibili spazi come le scuole, le strade e gli stessi parchi (Armata è tornato a contestare il nuovo arredo della pineta a ridosso di viale degli Oleandri, e l’istituzione di un biglietto d’ingresso nell’area giochi, ricordando l’esposto alla Procura della Repubblica presentato alcuni mesi fa).
Gaspari ha preso atto degli argomenti sollevati, ed ha ripreso da parte sua l’idea di “cantieri culturali�? da riaprire in città, oltre a quelli edili.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 649 volte, 1 oggi)