SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Ed ora l’ex sindaco e prossimo sindaco di San Benedetto Domenico Martinelli»: parole del coordinatore regionale di Forza Italia Remigio Ceroni, pronunciate sabato 11 marzo all’hotel Federico II di Jesi, nel corso della presentazione ufficiale dei candidati alla Camera e al Senato del suo partito alle elezioni politiche del 9 e 10 aprile.
Martinelli è al decimo posto della lista per la Camera, senza possibilità di elezione. In cambio dei voti del suo elettorato alle politiche, Forza Italia lo appoggia alle amministrative, contro il resto della Casa delle libertà. Pereat mundus. Ceroni è invece sicuro del titolo di “onorevole?, essendo in lista al terzo posto, alle spalle di Berlusconi e di Giorgio La Malfa.
Scaltritti è candidato al terzo posto per il Senato, alle spalle di Francesco Casoli e del sottosegretario agli Interni Antonio D’Alì. Quest’ultimo non ha pronunciato assicurazioni in qualche modo paragonabili a quelle date dal segretario dei Ds Fassino all’ex presidente della Provincia Colonnella, candidato come Scaltritti in una posizione apparentemente “a rischio?. Chissà quindi che in Sicilia, dove D’Alì è “blindato?, non sperino di convalidare la sua elezione nelle Marche, per far entrare chi segue. La risposta tra meno di un mese.
Intanto martedì 14 marzo La Malfa e D’Alì incontreranno gli imprenditori di Ascoli (al mattino) e San Benedetto (nel pomeriggio). Il 24 marzo potrebbe arrivare a San Benedetto il ministro dell’economia Giulio Tremonti, per una ulteriore iniziativa elettorale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 492 volte, 1 oggi)