E’ stata sottoscritta ieri pomeriggio, a Colli del Tronto, presso il centro congressi dell’hotel Casale, l’intesa Teramo-Ascoli sulla grande viabilità. A firmare la dichiarazione d’intenti sono stati i presidenti delle Province di Teramo ed Ascoli, Ernino D’Agostino e Massimo Rossi, e i sindaci dei due Comuni capoluogo, Gianni Chiodi (Teramo) e Piero Celani (Ascoli).
L’accordo è stato siglato al termine del convegno organizzato dalle due Province e dalle Camere di commercio di Teramo e Ascoli. Erano presenti rappresentanti istituzionali, delle associazioni industriali, del mondo economico e del lavoro, di istituti di credito. Nella veste di moderatore del dibattito, questo pomeriggio, è intervenuto anche il direttore generale di Confindustria Maurizio Beretta.
A ribadire il sostegno ai comuni progetti di sviluppo sono intervenuti l’assessore ai trasporti della Regione Abruzzo Tommaso Ginoble e il vice presidente della Regione Marche Luciano Agostini.
L’intesa Teramo-Ascoli prevede, tra le altre cose, la verifica incrociata dei progetti inseriti nei piani annuali e triennali delle opere pubbliche, il confronto costante tra gli uffici tecnici sull’iter delle opere di interesse comune, l’omogeneità delle indicazioni da fornire alle due Regioni.
Il documento individua anche le opere considerate strategiche e quindi irrinunciabili per i due territori: la prima è la Pedemontana Abruzzo-Marche, la seconda è la Statale 81 Piceno – Aprutina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 309 volte, 1 oggi)