SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Abbandonati a sè stessi. E’ in ginocchio la prima squadra, ma non se la passano troppo bene nemmeno i più giovani. L’ennesima sfaccettatura di una Samb letteralmente a pezzi. Di fatto, ma pure nel morale.
Tiziano Manfrin, responsabile del settore giovanile rossoblu, ha il suo bel daffare in queste settimane di passione per il sodalizio di Viale dello Sport. Ieri pomeriggio, presso il campo Europa, gli allenatori delle formazioni giovanili – Nico, Voltattorni, Simonato, Zaini e Catto – si sino trovati per fare il punto della situazione. Il sunto? «Andiamo avanti; abbiamo dato la nostra parola ai ragazzi e alle loro famiglie: proseguiremo sino alla fine dei vari campionati, poi si vedrà», sostiene deciso Manfrin.
Un vero peccato che si stia ritornando nel buio più completo, dopo le ultime annate, nelle quali si era cercato di ridare linfa ad un settore dimenticato nel recente passato. «Un danno nel danno – precisa Manfrin – stavamo lavorando per fare sempre meglio e invece ci sono venuti a mancare i punti di riferimento. Per quanto mi riguarda non intendo fare caso alla questione economica; pazienza, se non beccheremo un euro. Sono fatto così: se inizio una cosa arrivo sino in fondo. Vivo in questa città, ho giocato con questa maglia, sono legato ai colori rossoblu e ci tengo immensamente a dare il mio contributo».
IL PROGRAMMA DEL FINE SETTIMANA. Riprende a giocare la Berretti, dopo il turno di stop di domenica scorsa; i rossoblu rsabato, al Ciarrocchi di Porto d’Ascoli, ricevono la visita del Viterbo. Gli Allievi Regionali domenica mattina sono invece impegnati in trasferta, al cospetto dell’Autolelli. Turno di stop per i Giovanissimi che, in virtù del ritiro dell’Autolelli, hanno partita vinta.
Derby nel campionato Provinciale, con la Samb di scena al campo La Rocca del Torrione. Per gli Esordienti di mister Simonato infine, la formazione A gioca al Rodi contro la Sangiorgese, mentre la B sale a Pedaso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 500 volte, 1 oggi)