CASTEL DI LAMA – La Festa della Donna non è solo la festa dell’iperconsumismo rosa e il festival dello streap tease alla California Dream Man. Ricordando che la festa ha avuto origine nel 1908 (un gruppo di operaie di New York scioperò e molte di loro morirono a seguito di un incendio che si sviluppò sul luogo di lavoro), da alcuni anni due ragazzi lamensi (che chiameremo Francesco e Carlo) distribuiscono il simbolo della festa, un mazzo di mimose, alle donne che si trovano lungo la strada “Bonifica?, che collega Ascoli Piceno all’Adriatico, luogo noto per l’attività di prostituzione che vi si esercita abitualmente.
Non possiamo che fare un plauso a questo gesto, che vuole essere un vero simbolo di emancipazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 893 volte, 1 oggi)