L’Italia dei Valori ha depositato le sue liste per le diverse regioni italiane e per l’estero.
Pubblicherò in quello dell’Italia dei Valori i profili di tutti i candidati.
Le persone che hanno accettato di candidarsi sono tutte, nessuna esclusa, senza condanne o processi in corso.
Qualora in futuro un eletto dell’Italia dei Valori venisse condannato o accusato di reati sarà mio dovere informare i cittadini e porre in atto delle misure per le sue dimissioni o per una sospensione temporanea in caso di accertamenti in corso sull’ipotesi di reato.
In questi giorni vi sono stati alcuni commenti dubitativi sull’integrità di persone presenti nelle liste dell’Italia dei Valori. Chiederò ai candidati di rispondere direttamente su questo sito ai rilievi che sono stati mossi in modo che ci sia totale trasparenza tra eletti ed elettori.
La trasparenza e la legalità sono due facce della stessa moneta. Della mia moneta, della moneta dell’Italia dei Valori.
E spero, in futuro, valori imprescindibili della politica italiana.
Io credo che gli italiani siano stanchi di un Paese dominato da privilegi e menzogne, stanchi di una situazione di degrado morale ed economico.
La trasparenza e la legalità devono essere requisiti fondamentali per i politici, insieme a una comprovata competenza per le attività che sono chiamati a svolgere.
Una nuova classe di politici, una nuova politica, pulita, al servizio dei cittadini. Questo è uno dei compiti, forse il principale, dell’Italia dei Valori.

Non nascondo la mia amarezza ed anche rabbia nel vedere che nelle liste di altri partiti sono presenti persone condannate e accusate di gravi reati con processi in corso.
Persone sottratte al giudizio dei cittadini che possono votare solo la lista e non i candidati, scelti per logiche di potere o di connivenza da alcuni segretari politici.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 691 volte, 1 oggi)