SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Il prossimo Consiglio Provinciale che si terrà giovedì 9 marzo avrà all’ordine del giorno alcune importanti revisioni riguardanti il Regolamento del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP), le quali terranno conto dei suggerimenti avanzati dalle amministrazioni comunali.
Le novità più rilevanti sono: la semplificazione delle richieste di concessione per l’occupazione temporanea di suolo pubblico da parte dei Comuni in occasione di fiere e mercati, l’affidamento ai Comuni della riscossione del canone per occupazioni effettuate in tali circostanze, l’eliminazione del canone per gli interventi effettuati dagli Enti per compiti istituzionali. Prevista inoltre la fissazione del termine univoco del 30 aprile per il versamento del canone da parte di tutti i soggetti pubblici e privati.
Sono previste anche delle integrazioni al Regolamento per il funzionamento dei gruppi consiliari con l’aggiornamento della dotazione finanziaria degli stessi in base ai criteri Istat e tenendo conto delle nuove e molteplici funzioni trasferite alle Province. L’atto prevede che a ciascun gruppo venga attribuito un fondo che va dai 3mila ai 5mila euro annui a seconda della consistenza più una somma di 250 euro per ciascun consigliere membro.
Verrà approvato un Regolamento per disciplinare la vendita dei beni immobiliari della Provincia e introdurre criteri di trasparenza e pubblicità nelle procedure di vendita. Nel quadro di una generale semplificazione, si definirà la possibilità di ricorrere alla trattativa privata per quei beni immobili di modesto valore, comunque non superiore ai 52 mila euro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 186 volte, 1 oggi)