SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Incredibile ma vero, direbbe uno strillone agli angoli della strada: Alberto Soldini cerca un posto in Parlamento. È candidato con il partito Italia dei Valori, lista dell’ex P.m. di Mani Pulite Antonio Di Pietro, al numero 3 della lista della Camera delle Marche.
«Ho parlato con lui ieri sera – afferma Dante Merlonghi, coordinatore regionale della lista Di Pietro e sambenedettese d’adozione – Sinceramente non sapevo che fosse il presidente della Samb: ad ogni modo, con la nuova legge elettorale, le decisioni sulle candidature vengono prese tutte dalle segreterie dei partiti, a Roma. Io stesso, infatti, sono candidato nel Lazio e non nelle Marche».
Ma come è possibile una situazione del genere? «Di questa storia sapevo poco – afferma Merlonghi – Bisogna vedere bene come stanno le cose. Io mi auguro che quello che mi viene riferito riguardo il suo stato di insolvenza non sia alla fine veritiero. Tra l’altro mi dicono che non sia persona che abbia problemi finanziari. Certo, se dovessero appurarsi degli elementi negativi al riguardo credo che, da galantuomo che mi è parso per via telefonica, non tarderà a farsi da parte».
Ma in quale romanzo è possibile leggere una storia così incredibile?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.591 volte, 1 oggi)