GROTTAMMARE – Si parlerà anche della delocalizzazione della ditta Metalcavi nella prossima riunione del consiglio comunale. Il punto figura tra gli 11 dell’ordine del giorno sul quale si discuterà lunedì 6 marzo, con inizio alle 21.30. Il consiglio comunale è il primo assistito dalla nuova segretaria comunale, dott.ssa Angela Piazzolla
La seduta si aprirà con l’interrogazione presentata dalla minoranza in merito a via Speranza. Seguiranno vari punti proposti dal Servizio Urbanistica, tra i quali si citano l’approvazione del secondo programma pluriennale di attuale del vigente Prg, una variante relativa alla sistemazione del parco urbano che sorgerà all’interno dell’area ex Ferriera, in corso riqualificazione, e l’approvazione di modifiche al Regolamento edilizio comunale, in recepimento di una nuova legge quadro nazionale. Il più importante, tuttavia, è sicuramente quello che apre la strada alla delocalizzazione della ditta Metalcavi. Con la discussione in consiglio comunale, infatti, parte l’iter della variante che prevede lo spostamento della fabbrica (si trova in via Parini, nel cuore di Zona Ascolani) e la realizzazione, al suo posto, di civili abitazioni, parcheggi, una piazza e l’allargamento della strada.
Sempre in merito a Zona Ascolani, in discussione c’è anche la modifica del mercato rionale del lunedì, per il quale il Servizio Sviluppo economico propone la rivisitazione della dislocazione degli ambulanti al fine di migliorare la viabilità della zona e ottimizzare gli spazi.
In vista di predisporre gli uffici alla riscossione diretta dell’Ici, inoltre, il consiglio comunale prenderà in esame, anche per questo anno, la proroga della convenzione con l’agenzia Ancona Tributi.
A chiudere i lavori, la comunicazione sull’utilizzo del fondo di riserva 2005 e una mozione presentata dalla minoranza relativa a incentivi sulle forme di energia alternativa e di risparmio energetico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 388 volte, 1 oggi)