ACQUAVIVA PICENA – Nella fucina di via Marziale numero 29 ad Acquaviva, sede dell’Associazione Palio del Duca, presieduta dal cav. Nello Gaetani, fervono già i preparativi per l’edizione 2006 di Sponsalia.
È in programma per lunedì 6 marzo la riunione di tutti i soci per decidere in merito ad importanti questioni circa gli eventi che anche quest’anno animeranno la cittadina picena nei mesi di maggio e agosto. Tra i punti all’ordine del giorno, l’approvazione del programma della XIX edizione del Palio del Duca, che si annuncia particolarmente ricca di novità, nonché del preventivo di spesa per il 2006. Inoltre, l’organizzazione del Palio dei Bambini, previsto per l’ultima settimana di maggio.
Tra gli altri impegni che i membri dell’associazione saranno chiamati ad assolvere questo mese, si segnalano la partecipazione all’assemblea nazionale della Federazione Italiana Giochi Storici, che si terrà a Corridonia, in collaborazione con l’Ente Contesa della Margutta, il 18 e 19 marzo, e la riunione dell’Associazione Marchigiana Rievocazioni Storiche, che avrà luogo la successiva domenica 26 a Pian di Meleto, in provincia di Pesaro – Urbino. Per finire, in vista del consueto Banchetto Nuziale Medioevale, che si terrà il 6 agosto prossimo all’interno della suggestiva cornice della Fortezza, l’ente promotore dell’evento, al fine di scegliere il menù che sarà proposto ai palati dei commensali, ha in progetto la realizzazione di cinque serate d’Arte Culinaria, che si terranno nei vari ristoranti della zona. Gusto e autenticità storica saranno rigorosamente garantiti.
Intanto, per quanto concerne il Palio dei Bambini (nato tre anni or sono al fine di coinvolgere nell’evento di Sponsalia anche i più piccoli), per comporre il gruppo dei musici, l’Associazione Palio del Duca ha organizzato un corso per tamburi e chiarine. Iniziato lo scorso 4 febbraio presso la chiesa San Francesco, vi hanno aderito ben 33 partecipanti, di varie età.
È da pochi giorni scaduto, infine, il bando per la realizzazione del Drappo 2006. Numerosi sono i bozzetti pervenuti all’associazione. Tra essi un’apposita commissione sceglierà l’opera che campeggerà sul prestigioso trofeo il cui autore riceverà, come compenso, 300 euro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 438 volte, 1 oggi)