SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Settimana di riflessione per il Porto d’Ascoli che ha approfittato della sosta della Prima Categoria per preparare al meglio la delicatissima sfida con il Petritoli. Le recenti prestazioni non sono state brillanti, tanto che i biancocelesti sono stati scavalcati di un punto dall’Offida in classifica.
Nel week end appena trascorso la squadra di mister Grilli ha disputato un’amichevole contro il Real Centobuchi, militante in Seconda Categoria, vinta dai primi per 3-2, con reti di Clementi, Del Toro e Straccia, prezioso uomo assist.
Ora si torna a fare sul serio. Il morale dello spogliatoio è buono e in casa biancoceleste si freme dal desiderio di fare il definitivo passo verso i play off. Il primo a puntualizzarlo è stato il tecnico Dino Grilli: “Non allenteremo la presa fino al termine della stagione?, ha giurato.
I ragazzi sono carichi e motivati: “Se giochiamo come sappiamo fare i play off sono vicini, se giochiamo come le ultime gare sono lontani – ha esordito il centrocampista del Porto d’Ascoli Ivan Rocchi – In queste ultime partite ci è mancato il giusto approccio alla gara, la mentalità necessaria per vincere gli incontri. Il mister ci sta lavorando e noi lo stiamo seguendo. Petritoli? Vinceremo per noi, per la società e per quanti ci seguono calorosi ogni sabato?.
A fargli eco è Sergio Nespeca, regista di centrocampo: “Non so se i play off sono vicini o lontani, ma ho la certezza che noi ci crediamo fortemente. In queste gare non abbiamo avuto la stessa convinzione e personalità dimostrate con Stella e Acquasanta. Petritoli? Bisogna vincere e vinceremo. Non ci fa paura nessuna squadra, dobbiamo averla soltanto di noi stessi?.
Per sabato prossimo unico indisponibile certo è Sergio Filipponi, fermato un turno dal Giudice Sportivo dopo l’espulsione rimediata due settimana fa nella gara contro il Pagliare. In dubbio la presenza in campo di Umberto Marconi Sciarroni, sofferente alla schiena.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 536 volte, 1 oggi)