SPINETOLI – Facendo scorrere lo sguardo lungo le mura della sezione Avis di Spinetoli – Pagliare ci si imbatte in una serie di grafici, poster, foto e massime inneggianti alla donazione di sangue. Ogni scritto, ogni immagine, ogni slogan racconta qualcosa in più in merito a questo concreto gesto di umana solidarietà. Narra l’attaccamento viscerale e l’altruismo smodato che spinge i volontari della sezione a svolgere quotidianamente svariate mansioni ed a sacrificare interi week-end alla causa dell’associazione nazionale che si occupa di reperire soci pronti a donare sangue a chi ne ha più bisogno.
L’Avis di Spinetoli-Pagliare nasce il 14 ottobre del 1994 e da 12 anni opera nel territorio di riferimento, cioè i comuni di Castorano, Colli del Tronto, Monsampolo e Spinetoli. “Attualmente siamo a quota 910 donatori, di cui attivi 678 – spiega il presidente Carlo Giuseppe Oddi – un dato positivo, che testimonia una crescita continua?. “Non possiamo, però, sederci sugli allori – prosegue Oddi – perché la nostra Regione ha bisogno di tantissimo sangue ora che ad Ancona si compiono i primi trapianti?.
L’Avis di Spinetoli-Pagliare, sita in Piazza Marini 1, dà la possibilità ai soci di donare al Centro trasfusionale di Ascoli o San Benedetto. Per diventare donatori è necessario sottoporsi in maniera preliminare e totalmente gratuita a una serie di esami (analisi del sangue, esame delle urine, elettrocardiogramma e raggi al torace se necessario,) votati ad accertare l’idoneità del potenziale donatore. Se i test effettuati danno esito positivo l’iscritto compie la prima donazione e alla seconda può socio avisino.
La novità del 2006 è il costituendo centro di donazione di Pagliare. “L’idea nasce – spiega il presidente Oddi – per agevolare molti donatori e prevede una sorta di donazione quasi per appuntamento, in modo da spendere il minor tempo possibile?. L’amministrazione comunale di Spinetoli ha già stanziato i fondi per la ristrutturazione del piano terra, dove attualmente ha sede l’Avis.
In attesa di sviluppare l’ambizioso progetto i soci della locale sezione si ritroveranno venerdì 3 marzo presso la sala consiliare del Comune di Castorano per l’annuale assemblea, convocata per le 21.
Ma la dinamica Avis di Spinetoli-Pagliare ha un lato “giovane?. Il Gruppo Giovani dell’Avis Provinciale di Ascoli ha elaborato un simpatico progetto promozionale, cui hanno aderito molti ragazze della media Valle del Tronto e che prevede la distribuzione di tovagliette promozionali usa e getta nei pub e ristoranti del Piceno, Fermano e Sambenedettese. Un’iniziativa che cercherà di sensibilizzare i giovani al dono del sangue attraverso una campagna molto divertente.
Il disegno, realizzato da Linda Romani, propone un “oroscopo avisino?, che si declina in dodici differenti gocce travestite da segno zodiacale che incitano ad iscriversi e forniscono utili informazioni a chi vuole diventare donatore. L’ultima e fondamentale faccia dell’Avis di Spinetoli-Pagliare è il Gruppo Podistico. Oltre 106 iscritti portano in giro per le varie manifestazioni sportive il nome dell’associazione, facendo sport, vivendo del sano stare insieme e pubblicizzando il dono del sangue.
Il GP è solito organizzare una manifestazione podistica a metà maggio che richiama partecipazioni da ogni zona d’Italia, quest’anno si svolgerà sabato 13 maggio. Nello stesso periodo, sempre a Pagliare, si svolgerà la festa Avis e addirittura la VII festa del Volontariato della provincia di Ascoli Piceno.
Pagliare si connota e distingue anche come sezione giovane, dinamica ed al maschile. I dati parlano, infatti, di una netta prevalenza di uomini, circa il 60%, e di ragazzi fra i 18 ed i 35 anni (46,6%).
Alla luce di queste considerazioni, il presidente Oddi ha lanciato un simpatico appello in vista della “Festa delle donne?: “Mi rivolgo alle avisine – ha dichiarato – il regalo che potete fare ad una vostra amica in occasione di questa ricorrenza è iscriverla alla nostra associazione?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 465 volte, 1 oggi)