Concetti 7: la Fermana si affaccia di rado dalle sue parti, ma controlla ogni conclusione dei canarini con grande sicurezza.
Macaluso 5,5: nonostante il grande agonismo che mette in ogni intervento, è il punto debole della difesa della Samb. Non fa errori eclatanti, ma lascia troppa libertà al diretto avversario e va in confusione ogni volta che si trova costretto ad impostare il disimpegno.
Colonnello 6: al ritorno da titolare dopo l’esilio in cui l’aveva relegato il principe, Colonnello torna (ma, stranamente, non da capitano da titolare con la grinta che lo aveva sempre contraddistinto. In certi interventi è sembrato ancora un po’ arrugginito, ma ha tenuto la fascia senza sbavature.
Faieta 6,5: il suo ritorno da titolare è coinciso sia con la pesante squalifica inflitta a De Rosa, che con il cambio della direzione tecnica. Il centrocampo fermano non è un gran cosa, ma disputa una buona gara alzando sensibilmente il tasso tecnico della squadra.
Zini 6: la Fermana si procura poche occasioni da rete e nessuno degli avanti canarini lo mette mai in difficoltà.
Zanetti 6: i campi stretti come il “Recchioni? sono i suoi migliori alleati perché gli permettono di giocare d’anticipo senza grossi rischi. Dopo il rientro dall’infortunio, non ha recuperato a pieno la sua velocità, soffrendo molto gli attaccanti rapidi, ma oggi, grazie anche ad un pizzico d’esperienza, è riuscito sempre a contenere le conclusioni dei padroni di casa.
Yantorno 5,5: la Fermana gli concede ampi spazi, ma non ne approfitta, concretizzando molto poco la libertà di cui gode per gran parte della gara. Ha su i piedi due ghiotte occasioni da gol, che sciupa per mancanza di freddezza.
Bagalini 6,5: spazia di tutta la zona mediana del campo entrando in tutti, o quasi, le azioni della Samb. Dimostra di avere una buona intesa con Faieta, con cui spesso cerca il dialogo.
Scandurra 6: l’allenatore lo schiera come unica punta per aprire spazi alle incursioni dei centrocampisti. Prende un sacco di botte e ha poche occasioni per battere a rete, ma le poche volte che riesce a colpire di testa, sbaglia malamente. Con l’ingresso di Docente, la situazione migliora un po’, ma è troppo stanco per pungere e dopo un po’ lascia il posto a Chiurato.
Berardi 7: realizza la sua prima doppietta tra i professionisti, rilanciando l’entusiasmo intorno alla Samb targata Cimenti. Ha talento, ma non per nostra sfortuna, non si incontra la Fermana tutte le domeniche. Già dalla prossima deve riuscire ad essere più concreto e meno lezioso.
Santoni Michele 6,5: finalmente schierato nel suo ruolo, riesce a far vedere delle belle cose. Ora c’è solo da aspettare la sua conferma con un avversario più solido della Fermana.
Docente s.v.: parte dalla panchina e appena entrato vorrebbe spaccare il mondo. Rimedia un’ammonizione e poco altro. Tra i suoi piedi potrebbe passare la fortuna della Samb, se riesce ad essere più concreto.
Chiurato s.v.: una manciata di minuti da spalla di Docente. Il giocatore c’è e troverà altro spazio da qui alla fine del campionato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 918 volte, 1 oggi)