SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grande prestazione del Rugby Samb che nel corso della terza giornata del mini torneo Marche-Abruzzo-Umbria, liquida il Cus Perugia con un 77-6 che non lascia spazio a intepretazioni: troppo netta la differenza di valori tra le due formazioni. Sergio Pignotti, che alla vigilia della sfida, aveva parlato di una squadra, la sua, molto carica e rabbiosa, dopo la discussa sconfitta rimediata contro lo Jesi, aveva visto giusto.
I marchigiani, nonostante qualche assenze, aprono subito le danze con una meta di Spina, l’unica a venire trasformata durante la prima fase di gioco. Vanno poi in meta Gagliardi R., Biocca, Mandolini, Iaconi e ancora Mandolini. Gli avversari dalla loro riescono solo a far passare tra i pali due calci piazzati. Il primo tempo si chiude così sul già proibitivo risultato di 32-6.
Nella ripresa con l’entrata in campo di Zocchi e D’Amico i rossoblu continuano l’inarrestabile serie di mete, andando a segno con Angelini M., Iaconi, Colantonio, Gagliardi V., Damiani, Mitrione e Spina. Al fischio finale dell’arbitro il risultato finale di 77-6 non lascia spazio a dubbi: i rossoblu hanno tutte le carte in regola per salire in serie B.
In campo per il Rugby Club San Benedetto: La Riccia, Apostoli, Iaconi, Angelini M., Mandolini, Colantonio, Corso, Merlini, Mitrione, Spina, Pasqualini, Biocca, Damiani, Gagliardi V., Gagliardi R. A disposizione: D’Amico, Zocchi, Angelini A. All Pignotti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 631 volte, 1 oggi)