Samb. Tira finalmente aria nuova in casa Samb. Nuova è un eufemismo perché è tornata in sella la vecchia guardia rossoblu suggerita al presidente Soldini da Remo Croci (giornalista di Tg5 con il sangue rossoblu), stimolato a farlo da Andrea Zinnia, il giovane manager vicino al presidente sin dai primi giorni. Chimenti, Manfrin, Simonato, Catto, Voltattorni e Paolo Beni (un monumento del calcio sambenedettese che, seppur esternamente, saprà dare il suo valido contributo) si sono accollati una situazione drammatica dalla quale vogliono uscirne fuori anche e di più per motivi sentimentali. Credo che un sincero “in bocca al lupo” da tutta la città sia il minimo che possano ricevere. Il resto sarà un’avventura finalmente vissuta insieme tra persone che nel territorio ci vivono e vogliono dimostrare che non sono da meno dei cosiddetti stranieri chissà perché da sempre ritenuti migliori degli indigeni. Mettiamo una volta per tutte da parte invidie rancori e riappropriamoci di una virtù che, come ha detto Croci, gli ascolani ci hanno rubato. Guarda un po’ che non avevo mai pensato a questa cosa che probabilmente è vera. Che sia finalmente l’inizio di una nuova e fortunata era? Se tutto sarà improntato finalmente sulla trasparenza credo che sarà così. Auguri al bomber Chimenti che torna alla Samb dopo averla lasciata con un Castelfrettese-Samb che segnava la vittoria del campionato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 107 volte, 1 oggi)