SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sorpresi alle luci dell’alba da una pattuglia dei carabinieri mentre stanno per svaligiare un negozio in pieno centro a San Benedetto. Quattro pluripregiudicati napoletani, A.R., 32 anni, F.F., 27, G.C., 36, V.A., 28, sono stati arrestati questa mattina alle 6 in Via Mazzocchi, quando ormai erano riusciti ad entrare all’interno del negozio d’abbigliamento ‘On air’.
I malviventi erano riusciti a spaccare la vetrina utilizzando, a mo’ di ariete, una Ford Fiesta e si apprestavano a trafugare la merce che si trovava nel locale quando una pattuglia dell’unità radiomobile di San Benedetto li ha individuati e prontamente bloccati. Il ‘colpo’ mancato avrebbe fruttato un bottino di circa 30 mila euro.
Le indagini dei carabinieri stanno accertando in queste ore se esistano collegamenti con dei colpi analoghi messi a segno nei giorni scorsi nel fermano e nell’anconetano.
Nella notte i carabinieri hanno portato a termine un’altra operazione: a Grottammare è finito in manette il 30enne Antonio P, pregiudicato sambenedettese, per aver evaso gli arresti domiciliari. L’uomo era stato fermato per lo stesso motivo appena una settimana fa. Si tratta del tossicodipendente che lo scorso 10 gennaio aveva ferito con un coltello, al Ser.T. di San Benedetto, D.R, 38 anni, raggiunto da alcuni fendenti all’addome e al collo.
Antonio P. è stato processato questa mattina per direttissima e condannato a 6 mesi di reclusione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 788 volte, 1 oggi)