GROTTAMMARE – Emergenza Saharawi: dopo l’emergenza alluvione che ha colpito l’area del Saharawi nei giorni scorsi, si raccolgono materiali di prima necessità quali disinfettanti, generi alimentari a lunga scadenza (ad esempio carne/pesce in scatola e pasta), articoli per l’igiene personale. La consegna può avvenire direttamente in Comune, entro mercoledì 1° marzo. Per informazioni si possono contattare l’ufficio Servizi Sociali (0735.739235) o alla Consulta per la fratellanza tra i popoli (349.8087267).
L’appello per l’emergenza nel Saharawi è arrivato direttamente dalla Croce Rossa, che ha chiesto aiuto alla comunità internazionale: l’alluvione che si è scatenato nel Saharawi è arrivato dopo dieci anni di assoluta mancanza di pioggia. Al termine del grave fenomeno meteorologico, l’acqua torrenziale ha provocato perdite materiali notevolissime che riguardano circa 12 mila famiglie e il 50% delle strutture, tra cui ospedali, dispensari e scuole. A seguito di questo disastro, il Comune di Grottammare, che da sei anni ospita nel periodo estivo un gruppo di bambini provenienti dalle tendopoli del Saharawi, fa appello alla solidarietà di parrocchie, scuole, comitati di quartiere e associazioni culturali.
Ricordiamo che il popolo Saharawi vive da trent’anni in condizioni di assoluta povertà, nel deserto Sahariano, a seguito della fuga dalle terre d’origine dopo l’invasione subita da Mauritania e Marocco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 380 volte, 1 oggi)