OFFIDA – Viva l’anarchia del Carnevale! Nella città del tombolo si entra nel vivo del più importante appuntamento annuale: e domani, Giovedì Grasso, il sindaco di Offida, Lucio D’Angelo, consegnerà simbolicamente le chiavi della città ad una delle congreghe offidane. Gesto che implica che il comune offidano “sospenderà” la sua attività istituzionale.
Alla tradizionale cerimonia partecipano il presidente della Pro Loco, vari animatori del carnevale ed i rappresentanti di tutte le congreghe: il Ciorpento, La Ciuvetta, i Mus Nir, i Tirolesi, la Mangusta, i Cappucci Rossi, la Gabbia, l’Allegra Nobiltà, il Gancio, gli Orsi, lu Pa’ con l’Olio, la Ptona, la stampa e gli organi di informazione.
Da domani quindi hanno inizio tutte le varie iniziative del carnevale storico offidano che vedono la partecipazione non solo dei cittadini ma anche di migliaia di visitatori; tutto è organizzato con la collaborazione della Pro Loco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 464 volte, 1 oggi)