SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Il traffico intasato e l’elevato tasso di smog sulla SS-16 sono problemi che interessano una vasta area fra i comuni di Grottammare e Martinsicuro. Il ricorso alle targhe alterne ne è una valida testimonianza. L’assessorato ai trasporti dell’Amministrazione Provinciale ha intenzione di programmare altri interventi per una riduzione del traffico che vada ad incidere il meno possibile sulle esigenze di spostamento dei cittadini.
Uno degli strumenti più validi per programmare intelligentemente la mobilità veicolare è quello della verifica scientifica dei dati di traffico. In sostanza verrà fatta un’indagine statistica per conoscere la natura degli spostamenti che gli automobilisti compiono lungo le principali arterie stradali longitudinali (Lungomare, Viale dello Sport, SS 16). I Vigili Urbani di San Benedetto e Grottammare somministreranno dei questionari anonimi ad un campione di automobilisti durante i giorni lavorativi. I moduli preparati dai tecnici dell’assessorato conterranno quesiti sulla direzione di marcia (nord-sud), sul tipo di veicolo, su quante persone ci sono a bordo, sull’origine e la destinazione dello spostamento con gli orari presunti di arrivo e partenza, sullo scopo dello spostamento e sulla frequenza con cui viene effettuato. Si cercherà poi di organizzare i flussi di traffico incentivando anche i trasporti pubblici.
L’assessorato ai trasporti spera nella collaborazione degli automobilisti, chiedendo loro scusa per l’inevitabile disagio, indispendabile per migliorare il traffico cittadino

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 254 volte, 1 oggi)