MILANO – Pavia-Genoa non si gioca. Lo ha deciso la Lega di C, dopo il divieto del Tar di Milano di disputare la gara al Fortunati. La gara, in programma domenica, è valida per la 23^ giornata della Serie C1/A. Il Pavia era ricorso al Tar contro il decreto del prefetto Vincenzo Macrì di vietare Pavia-Genoa per motivi di ordine pubblico. La decisione del Prefetto era stata motivata dal fatto che da Genova era giunta una richiesta di 2.500 biglietti, mentre la curva ospite del Fortunati può contenere soltanto 950 spettatori. Da parte del prefetto era arrivato poi il controricorso attraverso l’Avvocatura di Stato. Il Tar di Milano gli ha dato ragione, tenendo anche conto del giudizio dell’Osservatorio, che considera la gara in questione a rischio elevato per l’ordine pubblico.
A questo punto la Lega di C ha deciso di rinviare definitivamente la partita, riservandosi di ricorrere al Consiglio di Stato. Di fronte alla decisione, il presidente del Genoa Enrico Preziosi si è detto offeso e ha dato al Pavia la disponibilità di giocare al Fortunati in data più opportuna per entrambe.
Fonte: datasport.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 299 volte, 1 oggi)