GROTTAMMARE – Voltage come voltaggio, energia, nu metal. Il gruppo rock composto da cinque ragazzi di Grottammare e San Benedetto si esibirà sabato sera, a partire dalle ore 21:30, presso la sala Kursaal, presentando i nove pezzi che compongono la loro prima pubblicazione ufficiale, la quale riprende il nome del gruppo. Un bel passo avanti per i Voltage, i cui inizi musicali risalgono agli anni ‘90 ma il cui sound specifico (nu metal, ovvero un misto di metal, hip hop, post rock, funky e grunge) è emerso soltanto a partire dal 2000, anno in cui, attorno al nucleo originario, si sono aggregati gli altri componenti della band. Tra i riferimenti citati dal gruppo figurano i Korn e gli Slipknot.
Cristiano “Avant? Pagani, voce, autore dei testi e leader, precisa che nelle liriche dei Voltage si rintraccia il disagio giovanile causato da «stress da competizione, paura di non arrivare e di restare soli» e che l’ispirazione per la loro musica trae origine dai fatti di ogni giorno: «La guerra, la genetica, l‘industria culturale». Gli altri componenti del gruppo, accompagnati dal pisano Antonio Inserillo, produttore artistico, sono David “Dave Warrior? Straccia (chitarra solista e ritmica), Piero “Jason? Carlini (chitarra ritmica), Raffaele “Raff? Bassetti (basso), Massimiliano “Max? di Santo (batteria). «Credo molto in questi ragazzi – afferma Inserillo – Al momento loro sono pura creatività e sono lontani dal business musicale: i loro pezzi sono la nuda e cruda realtà di oggigiorno». I Voltage, che hanno avuto modo di suonare, oltre che nella Marche, anche in Toscana e Lombardia, potrebbero, questa estate, partecipare a dei festival in varie regioni italiane. «Siamo contenti che le istituzioni, quali il Comune di Grottammare, diano la possibilità di suonare a questi gruppi – continua Inserillo – Quindici anni fa questo era impensabile». I Voltage confermano anche se, guardano la realtà locale, ci sentiamo di condividere le loro opinioni quando affermano che «fino a qualche hanno fa in Riviera c‘erano diversi locali che proponevano musica pop e rock dal vivo, mentre adesso c‘è spazio solo per latino-americano e karaoke».
Ma in soccorso ai Voltage e ai tanti appassionati di musica dovrebbero svolgere un ruolo importante proprio le istituzioni: Grottammare potrebbe inserire infatti tale programmazione in simbiosi con i concerti del “Summer Festival?, che si svolgono abitualmente sulla spiaggia. Se ne riparlerà, ad ogni modo il sindaco Luigi Merli ammette di essere felice «di vedere come la gioventù locale sia in movimento e alla ricerca di nuovi stimoli culturali e sociali». L’iniziativa di sabato sera, che è stata promossa dall’assessorato alla cultura e dall’assessorato alle politiche sociali, ha visto impegnati anche l’assessore alla cultura Enrico Piergallini e l’assessore alle politiche sociali Maria Cristina Costanzo.
Per ulteriori informazioni sul gruppo rivierasco, basta connettersi al loro sito www.voltageworld.com

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 960 volte, 1 oggi)