SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Concessionari di spiaggia sambenedettesi su tutte le spiagge d’Italia. In occasione della fiera “Balnearia? che si svolgerà a Marina di Carrara nei giorni 17, 18, 19 febbraio, ), sarà infatti presente una delegazione dell’I.T.B. Marche (Imprenditori Turistici Balneari).
In particolare, nella giornata di sabato 19, alle ore 16,30, verrà presentata ufficialmente la neonata associazione di concessionari sambenedettesi: «Cercheremo di ricercare nuove collaborazioni con i concessionari di spiaggia delle altre regioni italiane – spiega il presidente dell’I.T.B. Marche Giuseppe Ricci – per far crescere ulteriormente la voce degli operatori turistici balneari».
Proprio a Carrara l’I.T.B. renderà note le manifestazioni di protesta, che partiranno dal primo di aprile su tutte le spiagge che aderiranno alle iniziative proposte: «Il governo vuole aumentare i canoni demaniali, in maniera indiscriminata, del 300% – continua Ricci – Questa scelta non ci permetterà, per molti anni, di competere a livello di turismo internazionale, e comprometteremo così sia la vacanza dei lavoratori italiani sia tutto l’indotto relativo all’economia balneare».
Ecco così che gli stabilimenti balneari sambenedettesi e della Riviera delle Palme esporranno, prima del periodo elettorale e di quello pasquale, dei manifesti di protesta per l’aumento del canoni demaniali. Lo stesso Ricci segnala anche la divergenza di comportamento tra l’I.T.B. e i sindacati quali Confcommercio e Confesercenti, che, sulla questione dei canoni, non prevedono forme di lotta continuative e dure.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 311 volte, 1 oggi)