SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 2006 sarà un anno ricco di ricorrenze nel mondo della musica. Abbondanza di flauti magici, don Giovanni, concerti e sonate saluteranno prima durante e dopo l’anniversario dei 250 anni dalla nascita di Mozart, il 27 gennaio. A Salisburgo e altrove. Per i 150 anni dalla morte di Schumann minore sfarzo, secondo la sensibilità di ministeri e assessorati. Poi i 100 anni dalla nascita di Šostakovič. Salvo altre ricorrenze che qui ci sfuggono. E già per il 2007 si potrebbero allestire i 180 anni dalla morte di Beethoven, i 110 da quella di Brahms, e via spulciando.
Limitandoci al 2006, le ricorrenze investiranno anche le Marche. Accompagnato dall’orchestra regionale, il “Migliore? dei violinisti, Gidon Kremer, sarà a maggio, in tre serate consecutive a partire dal 2, ad Ancona, Fermo, Pesaro: “ostensione? del primo concerto per violino di Šostakovič (in la minore, op. 99/77). Che verrà eseguito anche a Senigallia e Macerata il 28 e 29 aprile e poi a Jesi il 5 maggio, da Anton Barakhovsky.
Ad Ancona, per la stagione 2005/2006: il 28 marzo il pianista Ivo Pogorelich eseguirà gli studi sinfonici op. 13 di Schumann; il 28 maggio l’Ensemble Italiano di Fiati darà vita ad una “serata Mozart?, con l’esecuzione, fra gli altri brani, della celebre “Gran partita?, K361.
In estate Macerata Opera allestirà il Flauto magico. L’ex direttore artistico Katia Ricciarelli aveva annunciato anche il Don Giovanni, escluso poi dalla programmazione, peraltro gravata da tagli e dissesti economici.
Seguiranno il Festival Listz di Grottammare, che certo non mancherà di celebrare gli anniversari del 2006, e poi “Settembre in musica? ad Ascoli, il “Cupra Musica Festival?, la stagione 2006/2007 degli Amici della Musica di Ancona, per non parlare dei programmi completi dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana o quelli allestiti a Teramo (Società Primo Riccitelli) e L’Aquila (Società Aquilana dei concerti Barattelli). Ognuno con apposito sito internet.
A San Benedetto già negli ultimi mesi del 2005 Rodolfo Dini ha tenuto conferenze didattiche sulla trilogia Mozart/Da Ponte. Per i concerti si dovrà aspettare l’inizio della stagione 2006, quando e se arriverà. Oppure l’insediamento della nuova giunta, dopo le elezioni.
Solo una mania quella degli anniversari? Diceva Leopardi nel tredicesimo dei suoi “Pensieri?: “Bella ed amabile illusione è quella per la quale i dì anniversari di un avvenimento, che per verità non ha a fare con essi più che con qualunque altro dì dell’anno, paiono avere con quello un’attinenza particolare, e che quasi un’ombra del passato risorga e ritorni sempre in quei giorni, e ci sia davanti: onde è medicato in parte il tristo pensiero dell’annullamento di ciò che fu, e sollevato il dolore di molte perdite, parendo che quelle ricorrenze facciano che ciò che è passato, e che più non torna, non sia spento né perduto del tutto. Come trovandoci in luoghi dove sieno accadute cose o per se stesse o verso di noi memorabili, e dicendo, qui avvenne questo, e qui questo, ci reputiamo, per modo di dire, più vicini a quegli avvenimenti, che quando ci troviamo altrove; così quando diciamo, oggi è l’anno, o tanti anni, accadde la tal cosa, ovvero la tale, questa ci pare, per dir così, più presente, o meno passata, che negli altri giorni. E tale immaginazione è sì radicata nell’uomo, che a fatica pare che si possa credere che l’anniversario sia così alieno dalla cosa come ogni altro dì: onde il celebrare annualmente le ricordanze importanti, sì religiose come civili, sì pubbliche come private, i dì natalizi e quelli delle morti delle persone care, ed altri simili, fu comune, ed è, a tutte le nazioni che hanno, ovvero ebbero, ricordanze e calendario. Ed ho notato, interrogando in tal proposito parecchi, che gli uomini sensibili, ed usati alla solitudine, o a conversare internamente, sogliono essere studiosissimi degli anniversari, e vivere, per dir così, di rimembranze di tal genere, sempre riandando, e dicendo fra sé: in un giorno dell’anno come il presente mi accadde questa o questa cosa.?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 328 volte, 1 oggi)