Il sottopasso ciclopedonale rappresenta una infrastruttura lungamente attesa dagli abitanti della zona. L’opera, lunga circa 150 metri, consentirà infatti di attraversare a piedi o in bicichetta il rilevato ferroviario e quindi renderà più facili i collegamenti stradali, abbreviando notevolmente i tempi di percorrenza per andare dall’area urbanizzata di zona Sentina – ad alta densità residenziale e scolastica –al centro di Porto d’Ascoli. I lavori dovranno essere ultimati entro 120 giorni dalla consegna del cantiere.
«Un intervento che ha visto un forte impegno della Provincia», rende noto l’amministrazione provinciale attraverso l’Agenzia Piceno News, «e che si inquadra nel contesto più ampio della realizzazione di una pista ciclabile ad alta valenza turistica che collegherà Ascoli a Porto d’Ascoli sviluppandosi in area Sentina per un investimento complessivo di oltre 700 mila euro».
Il progetto, finanziato con fondi statali, nasce dalla collaborazione tra l’Amministrazione Provinciale ed i comuni di San Benedetto e Ascoli Piceno e il Consorzio di Bonifica del Tronto.
A tale scopo il 6 ottobre scorso fu stipulato un Protocollo d’intesa tra il presidente della Provincia Massimo Rossi, il Commissario Straordinario del Comune di San Benedetto del Tronto Carlo Iappelli e Massimo Censori in rappresentanza del Consorzio di Bonifica dell’Aso, Tenna e Tronto.
Con un ribasso del 2% sull’importo a base d’asta di 81.373,05 euro, la gara di appalto per il completamento e la messa in funzione del sottopasso è stata aggiudicata alla ditta Castelletti Luigi di Ascoli Piceno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 304 volte, 1 oggi)