SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Più forti della malasorte. E’ il grido di battaglia di Andrea Reggiani, coach della Joints Basket Club. Il tecnico rossoblu si dice sì rammaricato per gli infortuni occorsi a Belelli e Falà, fiori all’occhiello della sua formazione, ma al tempo stesso è consapevole di dover fare di necessità virtù. “Dobbiamo guardare avanti e fare conto sul materiale umano a disposizione?, taglia corto.
I due pivot hanno storie simili. Infortunatisi al ginocchio lo scorso gennaio, hanno creduto di poter recuperare prima della fine della stagione, ma il fato ci ha messo lo zampino. Ci riferiamo soprattutto a Mauro Belelli, il quale la scorsa settimana, alla vigilia della trasferta di Chiaravalle, ha sentito nuovamente scricchiolare il ginocchio.: immediata visita da un ortopedico di Civitanova Marche con annessa conferma che è necessario intervenire chirurgicamente. L’atleta rossoblu è ora lista d’attesa, la speranza del clan rossoblu in ogni caso è quella di averlo a disposizione per la fase finale della stagione, o quantomeno per l’eventuale lotteria play off.
Lo stesso Falà, evidentemente intimorito da quanto accaduto al compagno, sta prestando grande attenzione al proprio recupero, tanto da far dire al suo allenatore che “all’80% la sua stagione è conclusa?. Due pedine di rilievo in meno insomma per l’organico,già piuttosto ristretto, della Joints. Dal mercato, detto e ridetto, è arrivato il solo Castracani. Risultato? “Siamo molto leggerini sotto canestro – argomenta il coach rossoblu -, ci ritroviamo a dover sopperire a questo ‘handicap’ puntando sulla velocità?. Tradotto: un quintetto di esterni.
“Credo che contro il Fabriano (prossimo avversario al PalaSpeca, nda), punteremo, almeno inizialmente, su questo modulo tattico?. E a proposito della compagine anconetana, Reggiani valuta la sfida di sabato un vero e proprio spareggio in chiave play off.
“Batterli significherebbe escluderli dalla lotta per un posto al sole. E’ una gara molto importante per noi, visto che tra l’altro il turno successivo andiamo a fare visita allo Jesi, altra formazione in lotta per i play off. Dovremo essere bravi a riscattare immediatamente la sconfitta di Chiaravalle. Ho la ferma convinzione che possiamo conquistare una delle prima otto posizioni in classifica. Tolto il Cagli, che sta quasi facendo un campionato a parte, ce la possiamo giocare con tutti?.
Di seguito il programma della quarta giornata di ritorno della C2 divisione Marche.
IME P.P.Potenza-Nuova Simonelli Tolentino
Cestistica Ascoli Piceno-Rio Inerti S.Severino
Ulissi Costruzioni Macerata-pol.Ricci Chiaravalle
Pierre Pedaso-Basket Cagli
B.C. San Benedetto-Targotecnica Fabriano
Ecochim P.S.Giorgio-Apra Jesi
Cus Urbino-Banca Generali Castelraimondo
Ascoli Basket-GS Supermercati P.Recanati

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 419 volte, 1 oggi)