SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato 11 febbraio avrà luogo la sesta giornata di raccolta del farmaco, organizzata dalla Compagnia delle Opere Marche Sud e da Federfarma, con la collaborazione del Banco Farmaceutico, della Regione Marche, della Fondazione Carisap con il patrocinio dell’amministrazione comunale di San Benedetto e di quella di Ascoli.
In dodici farmacie della provincia (Carlini, Mercuri, Olivieri e Rosini quelle di San Benedetto) sarà possibile acquistare farmaci da banco, senza ricetta, e donarli secondo le modalità che verranno spiegate dagli oltre 100 volontari impegnati nella campagna “Dona un farmaco a chi ne ha bisogno?.
Gli enti della provincia di Ascoli che andranno a beneficiare della giornata dedicata alla raccolta dei farmaci per le persone bisognose sono la Caritas della diocesi di San Benedetto e la Caritas della diocesi di Ascoli, la cooperativa Casa Lella 2001, On the Road, la cooperativa Ama Aquilone, l’Associazione Papa Giovanni Paolo II di San Benedetto e l’Istituto delle Suore del Preziosissimo Sangue di Ascoli.
«L’obiettivo sarà “superare le 1300 confezioni di farmaci acquistate nel 2005 – ha spiegato il presidente provinciale di Federfarma D’Avella – ed ampliare in futuro il numero delle farmacie che collaborano con l’iniziativa. Per fare questo ci vorrebbe che la campagna avesse luogo in un altro giorno della settimana che non sia il sabato, quando molte farmacie non restano aperte per l’intera giornata».
Il fine della giornata dedicata al Banco Farmaceutico è stato spiegato dal vice presidente della Compagnia delle Opere Marche Sud Sermarini: «Andare incontro concretamente ai bisogni delle persone – ha spiegato – in un momento nel quale sono oltre 2000 coloro che nella nostra provincia vivono sotto il limite di sussistenza. Il paragone con il Banco Alimentare non è possibile, anche se questa iniziativa va a toccare un argomento altrettanto delicato come quello della salute delle persone».

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 461 volte, 1 oggi)