GROTTAMMARE – Personalità e carattere. È questo il Grottammare visto in questo inizio di 2006. I biancoazzurri hanno mostrato, specie nelle ultime gare, di non essere inferiori a nessuno in quanto a gioco e organizzazione. Lunga e combattiva la strada verso la salvezza. “Noi ci crediamo?, ha esordito il tecnico grottammarese Daniele Amaolo.
“La speranza è di tutti – ha proseguito il trainer – Anche se abbiamo un numero limitato di partite per conquistarla. Se avessimo avuto questa squadra fin da inizio stagione non ci sarebbero stati problemi. L’organico è stato completato poco tempo fa con l’arrivo di Di Matteo?.
Ma quale formazione teme tra quelle che lottano per salvarsi?
“Siamo tutte sulle stesso piano, il calcio è fatto di alti e di bassi. Ogni squadra sta reagendo alla complicata situazione di classifica, per cui sarà dura. Di qui alla fine ci attendono vere e proprie battaglie?. Ma se questo Grottammare manterrà invariato il ritmo di gioco, alte sono le possibilità di non disputare la lotteria dei play out.
Tanto rammarico domenica scorsa contro la capolista Val di Sangro per un successo sfiorato al novantesimo: “ Mi rincresce non aver portato a casa una vittoria, tra l’altro meritata e al cospetto della prima della classe – ha spiegato mister Amaolo – Siamo andati sotto di una rete, poi abbiamo rimontato e abbiamo avuto diverse occasioni per chiudere l’incontro. Su un calcio piazzato, dove era andato a saltare anche il loro portiere, ci siamo distratti prendendo il gol del pareggio. Ciò non inficia la grande prestazione dei ragazzi; peccato aver perso due punti fondamentali per la salvezza?.
Il trainer biancoazzurro sta lavorando per limare le ingenuità difensive: “Gli errori fanno parte del gioco. Ci stiamo preparando per evitare che ciò accada ancora. Ci stiamo anche allenando per concretizzare meglio le occasioni che ci capitano. Se siamo più cattivi avremo maggiori possibilità di raccogliere risultati positivi?.
E domenica il Grottammare è ospite del Penne, formazione abruzzese terza in classifica. “Sarà una gara difficile – ha argomentato l’allenatore – Sono una compagine forte con un buon organico. In ogni caso abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti se scendiamo in campo con ‘piglio’, ‘determinazione’ e ‘cattiveria’. Guai se venissero a mancare queste componenti?.
Per la sfida contro il Penne rosa al completo, visto che dovrebbe rientrare il portiere Di Clemente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 312 volte, 1 oggi)