SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Scontro Nuovo Psi-Udc sul presunto passaggio di 37 iscritti dal primo al secondo, annunciato dai vertici provinciali dell’Udc, in una conferenza stampa tenuta sabato 4 febbraio.
La smentita arriva dal segretario regionale del Nuovo Psi Sandro Zaffiri, dal segretario provinciale per la provincia di Ascoli Andrea Fabiani, dal segretario comunale ad Ascoli Alessio Tamisio, e dal segretario a San Benedetto Paolo Forlì.
I quattro scrivono in un comunicato che “Sono totalmente false le dichiarazioni del segretario provinciale dell’Udc Paolo Turano, secondo il quale 37 iscritti del Nuovo PSI sono passati all’Udc. È gravissimo che un dirigente politico di tale importanza convochi addirittura una conferenza stampa per dichiarare con tanta leggerezza delle palesi bugie. Di questo dovrà assumersi le proprie pesanti responsabilità?.
L’artista Giovanni Contri, lui sì, è passato all’Udc. Di lui scrivono i quattro segretari: “alle ultime elezioni comunali di Ascoli Piceno il sig. Contri prese ben 0 (zero) preferenze e la ex segretaria di Folignano, l’unica ad averlo seguito nella scelta di trasmigrare nell’Udc, ovvero sua moglie, prese alle regionali la bellezza di 23 voti in tutta la provincia di Ascoli Piceno?.
Un ultimo rimprovero il Nuovo Psi lo muove all’Udc in qualità di “alleati? nella Casa delle libertà: “Non comprendiamo, francamente, come da un lato l’Udc continui ad evocare l’unità della CdL e dall’altro a litigare con tutti i propri alleati da mesi. Non ne capiamo il senso, così come non lo capiscono i cittadini. Ci auguriamo che questo nuovo prezioso ingresso dia loro l’impulso per evitare ulteriori gaffe, placare certi incomprensibili nervosismi ed impegnarsi più lealmente per il bene della città?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 348 volte, 1 oggi)