SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è presentato con il volto completamente sfigurato da alcuni colpi di arma da taglio inferti da una mano ancora sconosciuta. E’ questo il misterioso fatto avvenuto alle prime luci dell’alba di ieri. Un uomo si è presentato al pronto soccorso dell’ospedale civile ‘Madonna del Soccorso’, accompagnato da un conoscente, con il viso reso irriconoscibile da alcuni profondi tagli.
Si tratterebbe di un giovane albanese, vittima, con ogni probabilità, di una violenta aggressione. Immediatamente soccorso dal personale sanitario, è stato sottoposto ad intervento d’urgenza a causa delle ferite riportate al setto nasale, letteralmente trafitto da un fendente. L’uomo presentava, inoltre, diverse ferite in altre parti del corpo, in particolare all’addome e al torace.
Subito dopo essere stato sottosto all’intervento, il giovane ha frettolosamente firmato la cartella di dimissioni dal ricovero senza fornire spiegazioni in merito alle cause dell’aggressione subita. I sanitari hanno allertato gli agenti del Commissariato di Polizia locale, che in queste ore stanno cercando di ricostruire l’accaduto, tuttora avvolto nel mistero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 481 volte, 1 oggi)