La proroga dei termini per la realizzazione di nuovi impianti di sicurezza negli stadi, ad’inizio campionato 2006/2007, che consentirà ai comuni e alle società sportive di poter programmare meglio i lavori da fare in coerenza con i ‘decreti Pisanu è stata accettata dal Governo. Il Sen. UDC, Amedeo Ciccanti, che sulla questione aveva presentato un emendamento alla 1^ Commissione affari costituzionali del Senato, esprime giusta soddisfazione. “Con questa norma abbiamo salvato le squadre dei campionati di serie A e B, che al prossimo 28 febbraio (data di scadenza per la messa a norma) si sarebbero viste revocate le autorizzazioni prefettizie di agibilità provvisoria degli stadi, senza sapere in quali altri stadi andare a giocare”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 281 volte, 1 oggi)