SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Impegno delicato per il Grottammare che incontra la capolista Val di Sangro. Una gara importante e difficile per i ragazzi di Amaolo che devono raccogliere punti per non retrocedere. Fermati per squalifica Fusco e Vergari, Marcucci e compagni hanno l’arduo compito di sgambettare la formazione abruzzese.
Il Centobuchi contro l’Urbisalviense deve invece difendere il primato. Il tecnico De Amicis, privo dello squalificato Simoni, si affida alla determinazione e al carattere della sua squadra per conquistare l’intera posta in palio. Occhi puntati, intanto, sulle inseguitrici: Biagio e Fossombrone.
Sempre più vicina la salvezza per la Cuprense. Sabato davanti al proprio pubblico, i gialloblu sono chiamati ad un’altra grande prova: battere l’Elpidiense. Mister Clerici, non solo si allontanerebbe dalla zona che scotta, ma potrebbe entrare nell’olimpo delle big.
Il Porto d’Ascoli ritrova uno dei suoi bomber migliori, Del Toro, nella sfida casalinga con il Comunanza. Torna a vestire la fascia di capitano Palanca dopo due settimane di assenza per infortunio. In dubbio fino all’ultimo Pompei e Capecci con Clementi e Marconi Sciarroni a fare il tifo dagli spalti. I play off sono una questione di punti.
Derby passionale al Comunale di Ripa tra la formazione di casa e l’Acquaviva. Entrambe le squadre sono chiamate a vincere senza diritto d’appello, vista la deficitaria situazione in classifica. La Ripa non potrà contare sugli squalificati Perozzi ed Eleuteri, due colonne portanti per gli amaranto mentre Desideri è l’unico assente nelel fila degli aranciocelesti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 233 volte, 1 oggi)