SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Ascoltare i cittadini per migliorare la qualità dei servizi sportivi?. E’ il progetto, il primo nella nostra città, che l’amministrazione comunale ha presentato in mattinata, presso la sala consiliare, e che si svilupperà attraverso la somministrazione di un questionario (disponibile anche sul sito web del Comune) in date precise e preventivamente comunicate, con una presenza diretta del personale dell’Ente.
Se pensiamo che a San Benedetto si contano ben diciotto impianti sportivi comunali – dai campi di calcio alla piscina, dal palazzetto dello sport al pattinodromo, dal bocciodromo al campo di atletica; tutti peraltro dati in gestione a terzi, esclusi la Piscina Gregori e il PalaSpeca –, a fronte di venti discipline sportive praticate ad ogni età, e che le presenze medie giornaliere presso i vari impianti (non dimentichiamo le palestre, dove giornalmente in media, almeno nei mesi invernali, si contano più di 500.000 utenti) si aggirano attorno alle 2.500 unità, comprendiamo come il progetto richiederà un grosso dispendio in termini di energie da parte dell’amministrazione, unitamente alla collaborazione che la cittadinanza dovrà garantire per il buon esito dello stesso.
“Sarà un momento di confronto coi cittadini? ha sintetizzato la responsabile dell’ufficio sport Renata Brancadori, tra le ideatrici del progetto, insieme a Fiorella Marozzi (ufficio rapporti col cittadino), Augusto Torquati, al direttore della piscina comunale “P.Gregori?, Tony Andrenacci, addetto al servizio informatica e innovazione, a Piero Paci, responsabile del sito web del Comune e alla dottoressa Manuela Fini. Senza peraltro dimenticare il contributo di alcune ragazze del Servizio Civile (Maria Gemma Silenzi, Gabriella Straccia, Elena Piretti e Ilenia Virgili).
Un impegno importante e imponente per gli attuali funzionari comunali che intendono verificare l’adeguatezza delle strutture sportive, per poi “presentare, contiamo verso la fine di maggio, un rendiconto alla futura amministrazione, utile per la riorganizzazione degli impianti e delle prossime attività sportive?. “A grandi linee – ha continuato Renata Brancadori – conosciamo le problematiche presenti impianto per impianto, ma intendiamo dare agli utenti dei servizi sportivi l’opportunità di esprimersi in prima persona e come addetti della pubblica amministrazione ci disponiamo all’ascolto delle loro opinioni per poter migliorare?.
Il citato progetto vedrà la sua prima tappa nelle giornate del 6, 7 e 8 febbraio, quando presso la piscina comunale “P.Gregori? verranno distribuiti dei questionari, con domande relative a scelte individuali (residente o non, nuovo o vecchio utente, tipo di attività frequentata e in quale momento della giornata) ed altre inerenti invece alle impressioni generali sull’impianto, valutazioni sulla struttura sportiva e di supporto nonché sulle strutture complementari, valutazione del personale addetto sia tecnico che amministrativo.
“Questa campagna – ha precisato la dottoressa Brancadori – sarà affiancata da un’azione di sensibilizzazione dell’utenza circa la necessità di rispettare le norme comportamentali ed igienico-sanitarie in piscina con lo scopo di garantire al meglio la salute?.
Saranno infatti distribuiti 2.000 depliant illustrativi che richiamano le principale regole da seguire in piscina come ad esempio indossare costume, cuffia e accappatoio, fare la pipì al bagno, fare la doccia prima di entrare in acqua, non bagnarsi subito dopo mangiato, cambiarsi nel proprio spogliatoio, non usare unguenti o sostanze che possono alterare l’acqua della vasca. Il depliant riporta anche indicazioni sugli orari e le tariffe della piscina comunale.
“Tutta la campagna si realizzerà con la piena collaborazione delle associazioni sportive utilizzatrici di spazi presso gli impianti nel comune intento di promuovere lo sport ed il benessere della cittadinanza?, ha concluso la Brancadori, senza dimenticare di ringraziare tutti coloro che prenderanno parte all’impegnativo progetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 504 volte, 1 oggi)