SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è svolto nella serata di martedì 31 gennaio, presso i locali della nuova redazione del giornale “Riviera Oggi?, la riunione programmatica dell’attività primaverile delle società calcistiche giovanili appartenenti al Comito Locale della F.i.g.c.
All’assemblea, molto affollata, hanno partecipato circa 70 dirigenti delle società calcistiche locali. Gli argomenti di discussione sono stati l’organizzazione del Torneo “Pulcini? ed “Esordienti? 2006, l’attività dei “Piccoli Amici? (ovvero i bambini dai sei agli otto anni), l’illustrazione del nuovo gioco “Sei Bravo a… Scuola di Calcio?, e l’organizzazione dei Tornei “Allievi? e “Giovanissimi? di fascia B.
L’incontro ha avuto anche momenti di discussione accesa, soprattutto per quanto riguarda l’organizzazione dei calendari dei tornei in oggetto. È infatti intenzione del Comitato Locale, anche a seguito di una direttiva della F.i.g.c. delle Marche, organizzare le partite delle formazioni “Pulcini? ed “Esordienti? principalmente nelle giornate di sabato e domenica, in modo da garantire ai ragazzi la possibilità di dedicarsi all’attività sportiva in maniera piena, magari accompagnati dai propri genitori. Inoltre l’opzione delle partite nelle giornate di sabato e domenica garantirebbe un corretto equilibrio nelle attività del bambino, che durante la settimana, oltre agli impegni scolastici e ai rientri pomeridiani, avrebbe diritto anche allo svolgimento di due allenamenti in cui, oltre alle attività fisiche, si possano sviluppare anche momenti puramente ludici e formativi, come più volte sottolineato da Floriano Marziali e Giuseppe Malaspina, responsabili tecnici dell’Attività di Base Provinciale e Regionale. Altro tema non secondario, secondo la Federazione, è il fatto che nelle gare infrasettimanali le partite vengono giocate ad orari troppo tardi per dei ragazzi di dieci anni o anche meno.
Altro argomento delicato è stato quello relativo ai tornei “Allievi? e “Giovanissimi? di fascia B. Riguardo al torneo Giovanissimi la F.i.g.c. Marche ha imposto di non poter adoperare calciatori di età inferiore (ovvero della categoria “Esordienti?), per evitare che i bambini siano impiegate in troppe partite durante la settimana, e in particolare in due incontri di calcio consecutivi tra il sabato e la domenica. Tale decisione ha imposto ad alcune formazioni di non poter partecipare a questo torneo, in quanto il numero dei tesserati relativo alla singola categoria “Giovanissimi? è troppo esiguo se non si può ricorrere anche a riserve degli “Esordienti?. «È stata una scelta difficile ma necessaria – ha spiegato il Presidente del Comitato Locale Giuseppe Azulmi – Ricordiamo comunque che le società non sono chiamate a partecipare a tutti i tornei che si svolgono, ma devono selezionare quelli a loro più consoni per il numero di tesserati e per l’organizzazione interna di ogni singola Società. Inoltre, al termine dei Campionati Federali, ci sono tantissimi Tornei organizzati dalle Società ai quali è possibile partecipare per, eventualmente, preparare la formazione dell’anno successivo?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 573 volte, 1 oggi)