ASCOLI PICENO – Pesante sconfitta per la Tecno Riviera della Palme contro il Libero Sport Ascoli, non tanto per il punteggio, 6 – 5, quanto per come maturata. Serviva un cambio di tendenza rispetto alla precedente gara casalinga ed invece si è peggiorato ancor di più, toccando probabilmente il fondo. Molte le attenuanti: le troppe assenze in un sol colpo (basti pensare che la panchina era composta solamente da elementi prelevati dall’Under 21), la scarsa condizione psico-atletica dei cosiddetti “seniores?. Ma tali non giustificano la sconfitta contro una formazione che finora aveva accumulato solo 2 vittorie, 3 pareggi e ben 12 sconfitte. Insomma, quella che doveva essere una passeggiata si è rivelata una scarpinata piena di imprevisti dove la Tecno ci ha lasciato, come si suol dire, le penne.
Eppure la gara si era messa bene. Ospiti in vantaggio con Cannella ma immediato il pareggio dei padroni di casa. Tecno di nuovo in vantaggio con Di Battista, su calcio di punizione, ma immediato era il pareggio degli ascolani. Nella ripresa, black-out totale e Libero Sport in vantaggio per 4 – 2. Camaioni accorciava le distanze ma i padroni di casa realizzavano la quinta marcatura. A tal punto, i sambenedettesi, con una reazione d’orgoglio, riuscivano ad impattare con le reti del giovane Marconi (l’unico a salvarsi) e Capriotti. Ma proprio allo scadere Scartozzi stendeva ingenuamente al limite dell’area l’avanti avversario: rigore e gara chiusa.
Una “Caporetto? sotto tutti i punti di vista: la società dovrà avere la forza di invertire tale tendenza altrimenti bisognerà solamente guardarsi le spalle e mirare ad una tranquilla salvezza.
Voti: Scartozzi 5 (la difesa non l’aiuta ma lui ci mette del suo); Marconi 6 (prima rete per lui in Serie C2, autoritario); Paci 4 (serata no: catastrofico); Pignotti n.e.; Grossi L. 5,5 (al rientro dopo due mesi, fa quel che può), Capriotti 5,5 (febbricitante, prova a cambiare il ritmo della gara, ma senza successo); Cannella 4,5 (apatico, dov’è il giocatore d’inizio anno?); Camaioni 5,5 (rete di prepotenza, tanto agonismo, ma nulla più); Di Battista 5 (cicca due clamorose palle goal: deve recuperare al più presto la forma dopo quattro mesi di inattività); Esposito n.e.. All. Brecciarolla.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 597 volte, 1 oggi)