SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tosto. È questo l’aggettivo più adeguato da attribuire al Porto d’Ascoli, specie dopo l’incontro pareggiato con la capolista Acquasanta. Ancora un punto per entrare nei play off e cinque dalla vetta: i biancocelesti non mollano la presa su entrambi gli obiettivi.
Soddisfatto il tecnico Dino Grilli per la prestazione dei suoi ragazzi: “Mi è piaciuto il carattere e l’impegno che la mia squadra ha messo nella gara contro i termali benché avessi una rosa ridimensionata dagli infortuni. Abbiamo giocato una partita a viso aperto senza timori?.
E sabato al Ciarrocchi arriva il Comunanza: “E’ un avversario antipatico – ha chiosato il mister – Sarà certamente una sfida dura che ci creerà diverse insidie visto che il tecnico Cardelli è tornato a vestire i panni del giocatore. Veniamo da una sconfitta con l’Atletico Piceno, una vittoria sulla Stella e un pareggio con l’Acquasanta, siamo abbastanza motivati. Se mettiamo la stessa determinazione mostrata nelle recenti gare appena citate possiamo farcela?.
Il Porto d’Ascoli recupera due pedine fondamentali quali Del Toro, che ha scontato un turno di squalifica, e Palanca, il quale riprenderà la fascia di capitano dopo il fastidio al ginocchio. Pompei è ancora febbricitante ma per sabato dovrebbe farcela. Out probabilmente anche Marconi Sciarroni, alle prese con la solita tendinopatia alle caviglie.
In dubbio Clementi. Lo stiramento al flessore della coscia destra non è così grave come è sembrato all’inizio. Il giocatore si è allenato ma non sarà dell’incontro. Chi ha lavorato a parte è invece il centrale difensivo Capecci; il dolore al menisco non è del tutto attutito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 494 volte, 1 oggi)