DI DIO 5. Quattro tiri in porta, quattro gol. È vero che non ha responsabilità dirette, però…
ZINI 4,5. Sbaglia clamorosamente regalando la rete del vantaggio di Beretta. Rimedia nei duelli personali ma va in barca come il resto della difesa sui contropiedi monzesi. Schierato sul centro-sinistra: ma non era un destro puro?
PIVA 5,5. Qualche buon cross ma lascia scoperta la sua fascia in fase difensiva.
DE ROSA 5,5. Tanto ardore ma solite imprecisioni in fase di appoggio e sui tiri dal limite.
ZANETTI 6. Disastroso nella ripresa sull’applicazione del fuorigioco, ha comunque il merito di segnare la rete del momentaneo 1-2.
MACALUSO 5. Spesso fuori tempo in fase difensiva, ha il difetto di sbagliare i momenti della chiusura e dei contrasti. Prova a proporsi anche all’attacco con scarsi risultati.
YANTORNO 5. Ha un’impennata nella fase finale del primo tempo, mentre nella ripresa si vede solo a tempo scaduto, con un tiro parato da Carrara.
BAGALINI 6. Si danna l’anima nel primo tempo, quando trascina la Samb all’arrembaggio che avrebbe fatto meritare il pari. Cala nella ripresa.
SCANDURRA 5,5. Ha una buona opportunità nella ripresa ma Carrara para in maniera fortunosa. Per il resto si muove con agilità ma non riesce mai a concludere con pericolosità.
BERARDI 5. Ha sul piatto la palla del possibile 2-2 ma, sfortunato, colpisce un’altra traversa dopo quella contro il Teramo. Non entra mai nel vivo del gioco, ad accezione di un lancio millimetrico per Scandurra.
PERRULLI 4,5. Beccato costantemente dal pubblico, non ne azzecca una. Sbaglia dribbling e tiri.
CHIURATO 6. Ha il merito di realizzare il gol (pur beffardo) che vale il 2-4.
FAIETA ng. Pochi minuti per lui.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 842 volte, 1 oggi)