SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il presidente della Sambenedettese Alberto Soldini è voluto intervenire sulla vicenda relativa al discorso fidejussione: «Ho peccato in ingenuità – ha affermato il numero uno rossoblu – ho sottovalutato la situazione non capendo quanto invece fossero importanti determinate normative. Nelle scorse ore ho parlato con il presidente di Lega Macalli e ho passato buona parte di ieri notte su internet a studiare le normative che regolamentano il settore finanziario delle società di calcio. Mi sono reso conto di aver dato poca importanza ad un discorso che era invece fondamentale. C’è solo l’inesperienza a monte di questa situazione, non ho dato il giusto peso ad un obbligo che avevamo nei confronti della Lega e dei ragazzi che, purtroppo, domani non potranno scendere in campo. Non mi nascondo e chiedo scusa a tutti i tifosi della Samb per la situazione che si è venuta a creare. Ho acquistato una società in difficoltà, e tra i tantissimi problemi e le molte situazioni da risolvere, non ho dato il giusto peso a questo discorso. Con questo non voglio crearmi un alibi, non ho intenzione di fare della mia inesperienza calcistica uno slogan, ma è indubbio che questo nuovo assetto societario è in piena fase di rodaggio. Purtroppo chi sbaglia paga e domani dovrò parlare con i due ragazzi che non scenderanno in campo scusandomi anche con loro e cercando di rassicurarli.Tra domani e lunedi, comunque, tutto sarà a posto, la cifra, la cui entità non rappresenta affatto un problema, sarà garantita».
SAMB-MONZA. Quindi domani si gioca una partita cruciale per non retrocedere in un clima elettrizzato, con alcuni dei nuovi acquisti della Samb che rischiano persino di dover lasciare il club senza poter mai giocare.
Giannini dovrà fare a meno degli ultimi arrivi Docente, Stazzi, Concetti e Chessari. Ill modulo, dunque, ricalcherà quello visto due settimane fa contro il Teramo, con Piva al posto di Colonnello.
QUI MONZA – Nessun problema di formazione per Giuliano Sonzogni che, in vista dell’importante trasferta di San Benedetto – la truppa biancorossa è giunta nel pomeriggio di ieri nel ritiro di Giulianova, nonostante le pessime condizioni meteorologiche che da giorni stanno creando noevoli disagi in Lombardia – non potrà disporre del solo Perico, il difensore proveniente dall’Albinoleffe che, accordatosi coi brianzoli giusto giovedì scorso, per ovvie questioni di tesseramento, non potrà prendere parte all’impegno di campionato dei biancorossi.
Se gli uomini di Giannini intendono riscattare la batosta dell’andata (0-3) – era un’altra Samb, questo è vero, ma lo smacco resta -, la formazione lombarda è intenzionata a vendicare la bruciante sconfitta maturata venerdì scorso, nel sentito derby con la Pro Sesto.
Mister Sonzogni non dovrebbe ritoccare l’undici schierato nell’ultima di campionato, anche se fino all’ultimo potrebbe portarsi dietro qualche dubbio: Tricarico o Pasino per la linea mediana, e uno tra Egbedi e Pontarollo in appoggio alla coppia d’attacco Beretta-Bertolini. Campi e Melani, infine, si contenderanno la maglia numero 2.
Rammentiamo che i biancorossi, nel computo dei dieci incontri totalizzati fuori casa, hanno pareggiato sei volte, perso due e vinto in altrettante circostanze. L’ultimo successo risale proprio all’ultima uscita fuori le mura, sul campo del Lumezzane, di due settimane fa.
SAMB: Di Dio, Macaluso, Piva, De Rosa, Zanetti, Zini, Yantorno, Bagalini, Scandurra, Berardi, Perrulli. A disposizione: Guardato, Colonnello, Femiano, Michele Santoni, Mattia Santoni, Faieta, Chiurato. Allenatore Giuseppe Giannini.
MONZA: Carrara, Campi, Barjie, Espinal, Santos, Zaffaroni, Bertolini, Menassi, Beretta, Tricarico, Pontarollo. A disposizione: Ardigò, Melani, Pasino, Magrin, Capocchiano, Guidone, Egbedi. Allenatore: Giuliano Sonzogni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 853 volte, 1 oggi)