ACQUAVIVA PICENA – Grande successo hanno riscosso gli inimitabili Cantori di Sant’Antonio di Acquaviva.
Dopo il giro per le vie del paese e le campagne circostanti, che li ha impegnati per un’intera settimana (tra pioggia, fiocchi di neve e, fortunatamente, talvolta, anche qualche raggio di sole), i simpatici “questuanti? hanno vissuto due giorni di festa. In virtù del terzo gemellaggio con la Congrega degli Scozzesi del Carnevale Storico offidano, i “pasquellari? sono stati da quest’ultima ospitati sabato 21 gennaio nella splendida cittadina del funghetto e merletto a tombolo. Scherzi, risate, stornelli e buonumore l’hanno fatta da padrone, tra pane, companatico e qualche bicchiere di vino. Teatro dell’allegro convivio, l’Hotel-Ristorante Caroline.
Siamo fieri di questo gemellaggio – ha commentato l’assessore al Turismo e ai Rapporti con le Associazioni Andrea Infriccioli, membro sia dell’uno sia dell’altro gruppo – Ci s’incontra una volta l’anno per una gran festa. Gli instancabili Cantori, dopo un’estenuante questua, grazie alla quale sono stati raccolti oltre 5.500 euro, meritano senza dubbio questi momenti di gioia?.
Il giorno seguente l’allegra brigata di Acquaviva è stata, invece, ospitata dagli abitanti della vicina frazione San Savino. Al termine della Santa Messa domenicale, presieduta da don Pierluigi, della parrocchia Cristo Re di Porto d’Ascoli, e la solenne processione, i “pasquellari?, per la gioia dei presenti hanno intonato canti tradizionali-popolari, accompagnati dai loro “ferri del mestiere?: cembalo, triangolo, tamburello ed organetto. Il chierico ha plaudito i Cantori, nonché la Confraternita locale, invitando ciascuno a perpetuare certe, lodevoli, usanze. Monito pienamente condiviso dal parroco don Lanfranco Iachetti, legato da rapporti d’amicizia cogli “acquavivanti?. Grande e commovente l’accoglienza riservata dai cittadini, che hanno offerto loro, quale segno di ringraziamento, un ricco buffet.
L’appuntamento è stato già rinnovato per il 2007. Nel frattempo, i Cantori si stanno preparando al prossimo e conclusivo “impegno?, almeno per quest’anno: la XXI Festa dell’Anziano, prevista per domenica 5 febbraio, che avrà come momento centrale il pranzo da loro offerto (grazie a quanto raccolto con la questua) a tutti gli over 64 di Acquaviva.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 434 volte, 1 oggi)