SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il presidente del comitato di quartiere Mare Sentina Alfredo Cicconi auspica che si possano finalmente concretizzare alcuni lavori che migliorino sia la viabilità interna sia la viabilità verso gli altri quartieri della città. Bisognerà per prima cosa risolvere al più presto la controversa questione del fosso collettore che costeggia la Riserva Naturale della Sentina. Senza entrare nel merito di eventuali lavori di deviazione, Cicconi è però apertamente a favore della sostituzione del fosso con una strada che renda più scorrevole l’adiacente via dei Martiri di Marzabotto. Si renderebbe così meno asfittica questa arteria che dovrà sopportare un costante aumento del traffico dovuto al potenziamento del campo da calcio Ciarrocchi. Un’opera di questo genere creerebbe un quadrilatero di strade fra lo snodo della superstrada e la via Laureati più vicina alla costa. E’ evidente che ci sarebbe un deciso miglioramento della viabilità interna in questa zona a spiccata vocazione turistica.
Per quanto riguarda il collegamento fra via del Cacciatore e la zona a ridosso della Statale 16 (Piazza Setti Carraro, Scuola Media Cappella) il problema è stato parzialmente risolto con l’apertura di un sottopassaggio in Via dell’Airone. La convenzione con la Provincia di Ascoli Piceno è stata felicemente portata a termine, tuttavia il sottopassaggio deve ancora essere messo pienamente in sicurezza rispetto al problema degli allagamenti.
Un’altra questione di viabilità riguarda via San Giacomo. Sono al vaglio degli interessanti progetti che prevedono la realizzazione di marciapiedi e l’interdizione al parcheggio delle auto lungo questi 800 metri. Si avrebbe quindi una godibile zona di passeggio per i turisti verso piazza Salvo D’Acquisto, a patto di adibire a parcheggi controllati alcune aree private a ridosso della spiaggia più a sud.
Il presidente Cicconi si augura un ancora più fattivo contatto fra tecnici del Comune, associazioni di categorie e comitati di quartiere. A questo proposito invita gli abitanti della zona a partecipare alle elezioni del 26 marzo per il nuovo direttivo, sperando in una grande partecipazione dei giovani.
La novità più stimolante per il futuro è il nuovo Spazio di Quartiere da realizzare dietro la nuova sede dell’Università in via Mare, il cui progetto è già stato approvato dall’assessore alla cultura Maroni. Ospiterà la nuova sede del comitato, un organo di formazione professionale, un ufficio del lavoro e, last but not least, uno spazio culturale per i giovani con una piccola biblioteca che favorirà una virtuosa sinergia con l’università. Un progetto che raccoglie molti entusiasmi e che dunque dovrebbe concretizzarsi presto, senza inutili sprechi di tempo e risorse.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 551 volte, 1 oggi)