CUPRA MARITTIMA- “Io sono nato, per volere del cielo, in questa nostra età del ferro, per resuscitarvi quella dell’oro… a me sono riservati i pericoli, le grandi imprese, i valorosi fatti”, proclama l’ingegnoso hidalgo della Mancia, il quale, sottolinea Cervantes, ha “posto la sua saggezza e la sua pazzia ad un punto elevato?.
L’appuntamento con il Teatro della Parola racconta una realtà deformata, che rappresenta l’atto creativo di ogni azione teatrale, attraverso un linguaggio vivo e sempre pronto a nuovi scarti di direzione, imprevedibili idiotismi e astute verità.
La forza inventiva del linguaggio del grande scrittore spagnolo permette di giocare con i luoghi e gli spazi, i tempi e i destini.
Il costo del biglietto è di 10 euro, per prenotazioni ci si può rivolgere al numero 0735/739238.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 247 volte, 1 oggi)