CUPRA MARITTIMA – Giovedì 26 Gennaio, al Cinema Margherita alle ore 21.00, ci sarà l’ultimo appuntamento con i Giovedì D’Essai, la rassegna organizzata dal Centro Maritain, nell’ambito del circuito Cinemania. I film sono proposti vogliono porre l’attenzione sul cinema d’autore nelle varie parti del mondo.
Conclusa la prima rassegna cineforum, partirà la seconda, infatti i Giovedì d’Essai, proseguiranno con “I Frammenti della Biennale?, rassegna dedicata ai film proposti al Festival del Cinema di Venezia.
Giovedì 26 sarà proiettato “La sposa Siriana? (The Syrian Bride; Francia / Germania; 2004 – 97′) di Eran Riklis, che del suo film dice: “The Syrian Bride è il tentativo di realizzare un film fatto d’amore. Amore per la libertà, per i paesaggi fisici ed emozionali che ci circondano, amore per le donne che si battono per trovare spazio in questo mondo, ma anche amore per un popolo che continua a sognare e sperare. Qui, là, oltre la frontiera, ovunque.” (tratto da /www.spaziocinema.info)
Il film racconta la storia di Mona, per lei il giorno del matrimonio sarà il giorno più brutto della sua vita. Sa bene che una volta attraversato il confine tra Israele e Siria, per sposare la star della televisione siriana Tallel, non potrà mai più far visita alla sua adorata famiglia che vive nelle Alture del Golan, occupate dagli Israeliani dal 1967.
Il piccolo universo famigliare rappresenta in via emblematica lo stato di follia quotidiana in cui vivono i cittadini dei due Paesi in guerra, Israele e Siria. A tratti, il teatrino dell’assurdo di La sposa siriana richiama il cinema balcanico di Kusturica e di Tanovic. Mettendo in scena il nonsense degli uomini, delle frontiere, della burocrazia, Riklis rappresenta shock culturali e crisi individuali d’identità senza cadere nelle trappole del film a tesi. Nell’impianto corale, ben padroneggiato, spiccano i personaggi femminili: donne capaci di mostrarsi irriducibili guerriere dinanzi alla demenza della guerra, che lo sguardo del cineasta segue con rispetto e ammirazione..?. (Roberto Nepoti – La Repubblica)
Scheda tecnica
Titolo: La Sposa siriana
Regia: Eran Riklis
Interpreti: Clara Khoury, Ashraf Barhom, Makram Khoury, Hiam Abbass
Durata: 97′
Anno: 2004
Nazione: Francia / Germania
Genere: Drammatico / Commedia
Inizio proiezione: ore 21.00
Costo biglietto: 3,00 € con tessera associativa – 5,00 € – 3,50 € ridotto – senza tessera
Costo Tessera: 10,00 € (valida tutto l’anno)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 333 volte, 1 oggi)