SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nonostante i dubbi e le polemiche che si sono susseguite negli anni addietro, ma soprattutto nelle ultime settimane, si ha finalmente la certezza che anche quest’anno, il prossimo marzo, subito dopo la Milano-Sanremo, la città delle palme ospiterà una delle più importanti corse a tappe, vale a dire la Tirreno-Adriatico. Nel pomeriggio di ieri, presso il comune, tecnici della Rcs, della Rai e funzionari comunali si sono infatti incontrati per definire i dettagli della tappa che, come di consueto, chiuderà la popolare corsa ciclistica dei due mari.
Sarà un’edizione storica per la nostra città che festeggerà martedì 14 marzo il suo quarantesimo compleanno con la Tirreno-Adriatico, manifestazione che soltanto nella prima edizione non toccò la riviera della palme, preferendo arrivare sul lungomare di Pescara.
Da allora il binomio Tirreno-Adriatico e San Benedetto del Tronto è stato una delle principali costanti di questa corsa, nonostante le enormi difficoltà alle quali, soprattutto di recente, l’amministrazione comunale ha dovuto fare fronte.
La Rcs, società organizzatrice della manifestazione ciclistica che anche quest’anno farà parte del calendario del Pro Tour, ha promesso ghiotte novità per l’edizione numero quarantuno della Tirreno-Adriarico, ma per il momento non sono trapelate indiscrezioni.
Ventuno sono le formazioni invitate alla corsa con tutti i migliori ciclisti del mondo, e anche per questo motivo la Rai trasmetterà la manifestazione in diretta, molto probabilmente su Raitre.
Si attende dalla riviera delle palme, come ogni anno, l’entusiamo e la partecipazione con le quali i nomi più importanti del firmamento ciclistico nazionale e internazionale sono stati fatto oggetto. L’anno passato, si ricorderà, la tappa di San Benedetto venne vinta da Alessandro “AleJet? Petacchi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.027 volte, 1 oggi)