SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una scena sconcertante quella che i passanti si sono trovati di fronte sabato 21 gennaio a mezzogiorno alla rotonda di Porto d’Ascoli (piazza Salvo d’Acquisto): l’accoltellamento subito da Stefano F., classe 1979, ad opera di Federico A. (1977), quest’ultimo un calabrese da anni trapiantato a San Benedetto, per motivi passionali, il rapporto che la vittima aveva instaurato con l’ex moglie dell’aggressore.
Ferite alla coscia e al fianco sinistri, con un coltello a serramanico. I passanti stessi hanno chiamato ambulanza e polizia. L’aggredito è stato medicato al pronto soccorso e dimesso con una prognosi di 15 giorni. L’aggressore è stato individuato poco dopo in una via laterale nei pressi della rotonda grazie alle indicazioni fornite dal ferito ed ha ammesso la sua responsabilità, consegnando l’arma. È stato arrestato per lesioni aggravate e porto abusivo di coltello a serramanico.
Entrambi, aggressore e aggredito, sono persone già note alle forze di polizia, per reati connessi agli stupefacenti e piccoli furti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 873 volte, 1 oggi)