SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si interrompe la serie positiva del Grottammare. I biancoazzurri perdono 2-0 l’incontro casalingo con il Tolentino. La squadra di mister Amaolo paga caro le due ingenuità difensive commesse, regalando all’avversario il successo. Tuttavia la sconfitta non complica ulteriormente la classifica, coi biancazzurri sempre quint’ultimi.
Afflitto da ‘pareggite’. Il Centobuchi si è dimenticato come si vince. Nella sfida interna con il Real Vallesina, i ragazzi di mister De Amicis non vanno oltre l’1-1. Il pari, comunque, premia i biancocelesti che si ritrovano solitari al comando, grazie alla giornata negativa delle dirette inseguitrici: solo sconfitte per Biagio Nazzaro, Fossombrone e Jesina.
La Cuprense batte 2-1 il Vis Carassai. Un successo per la squadra di Clerici che fa ben sperare per il futuro. La salvezza sembra diventare una formalità anche se la classifica parla di due punti dai play off e cinque dai play out. Umberto Splendiani protagonista di giornata: prima regala la rete vincente poi si fa espellere ingenuamente.
Il Porto d’Ascoli stende 3-1 la Stella. I ragazzi di mister Grilli disputano una delle loro miglior partite. Gli ospiti, in palla per un tempo, si arrendono nella ripresa al cospetto della forte determinazione dei biancocelesti. Clementi, Del Toro e Filipponi piegano Pierantozzi.
La Ripa perde la sfida contro la Sangiorgese: 1-0 il risultato finale. Non è bastata la buona disposizione in campo schierata dal tecnico Cesari per fermare Criniti e compagni. Un episodio ad inizio ripresa gela gli amaranto, che poi non riescono a rimontare.
L’Acquaviva perde ancora: 1-0 in favore della Grottese. Non c’è pace per la squadra di mister Travaglini, sostituito in panchina dal vice Panetta a causa della lunga squalifica inflittagli dal Giudice Sportivo. Quando gli aranciocelesti sembravano poter conquistare un punto, al 93’ Canullo affonda le speranze ospiti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 209 volte, 1 oggi)