LA SPEZIA – Giuseppe Giannini, al termine della gara del Picco cerca di non lasciarsi prendere dallo sconforto. In Liguria è arrivata la prima sconfitta della sua gestione, ma il ‘Principe’ valuta positivamente la gara della sua squadra: “Credo che i ragazzi abbiano disputato una buona partita, specie nel primo tempo, quando sono riusciti a stare compatti e raccolti. Peccato per l’episodio del gol, che alla fine è risultato decisivo. Ho contato tre o quattro occasioni da rete: tre a favore loro, una per noi. Per il resto è stato un incontro avaro di occasioni e noi ce l’abbiamo giocatoa, tenendo il campo contro la formazione seconda in classifica. Ho fatto comunque i complimenti ai ragazzi�.
L’ex tecnico del Foggia trova comunque qualcosa da appuntare ai suoi: “Nel secondo tempo ci siamo disuniti, ma questo è avvenuto per la voglia di trovare il pari a tutti i costi. Non siamo riusciti ad incanalare nella maniera corretta l’ardore col quale abbiamo lottato per tutti i 90 minuti. Di più: abbiamo provato a fraseggiare e impostare il gioco, nonostante le condizioni del campo erano pessime�.
Gli si chiedono spiegazioni in ordine alle scelte effettuate prima della partita. “Colonnello non l’ho voluto schierare perché l’avevo visto poco brillante in settimana; ho preferito dare spazio a chi invece mi ha suggerito sensazioni più positive. Gliel’ho spiegato di persona. Docente? In accordo con la società abbiamo deciso di non andare incontro a sanzioni disciplinari per la questione del monte ingaggi; preferisco perdere 3 punti piuttosto che 6�.
Piovono critiche sulla prestazione di Macaluso. “Credo abbia fatto bene�, replica seccamente Giannini. Poi un commento in merito ai cambi decisi nella ripresa. “Ho semplicemente cercato di dare la scossa alla squadra. De Rosa? Se l’ho richiamato in panchina non significa che stava facendo male�.
Il discorso, inevitabilmente, converge sulla classifica; i rossoblu continuano a stazionare in terz’ultim aposizione, e meno male che Ravenna e Lumezzane oggi hanno perso in casa, non riuscendo quindi ad incrementare i punti di vantaggio sui marchigiani.
“La classifica non la guardo. Ripeto: sono comunque soddisfatto per la prestazione. E’ chiaro che domenica prossima sarà una giornata fondamentale: riceviamo il Monza e in coda si gioca uno scontro diretto che ci interessa da vicino, vale a dire San Marino-Ravenna�.
La chiacchierata col tecnico rivierasco termina, non poteva essere altrimenti, col capitolo inerente al calciomercato. “Speriamo che da martedì prossimo si possa avere a disposizione i vari Docente e Stazzi, tenuti fuori oggi pomeriggio per questioni burocratiche. Se servono altri innesti? La società sa quello che mi serve, il quadro della situazione è abbastanza chiaro�.
Sull’altra sponda, Antonio Soda non può non essere soddisfatto: “E’ una vittoria importante, sapevamo che sarebbe stata una gara complicata. Siamo riusciti a sbloccarla quasi subito, poi però non abbiamo saputo chiuderla. Abbiamo tentato di raddoppiare, ma la palla non voleva saperne di entrare in rete. Pelatti? So che è un giocatore sul quale posso fare affidamento. Sono contento per lui, oggi mancava Varricchio e ha saputo sfruttare al meglio l’opportunità. Oltre al gol è stato protagonista di una bella prestazione. Dedichiamo la vittoria al nostro presidente Ruggieri, che domenica scorsa, a Salerno, aveva avuto un malore�.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 539 volte, 1 oggi)