SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’ultima vittoria tre mesi fa. E domani nella tana delle aquile spezzine, seconde in classifica e tritasassi in casa. C’è da tremare anche se le ultime due prestazioni sembrano aver invertito il trend della Samb di Zecchini, che, dopo la vittoria all’esordio (r-i-p-e-ti-a-m-o-l-o a mò di esorcismo: 23 ottobre 2005, Samb-Lumezzane 1-0), racimolò la miseria di tre punti in otto gare, portando la Samb dalla zona play-off a quella play-out.
Questo pomeriggio, subito dopo pranzo, la squadra di mister Giannini è partita alla volta di La Spezia. All’ultimo momento è stato aggregato alla squadra anche il difensore Zamperini, pur se a rischio stiramento. Il motivo è che De Pascale, prima di partire, non si è sentito poco bene e così l’ex difensore ternano, che pure doveva restare a San Benedetto, è stato convocato.
In porta giocherà Di Dio, con Guardato come riserva. Rosati infatti è indisponibile (e inoltre destinato a tornare a Lecce entro la fine di gennaio), e l’ultimo acquisto Concetti è stato tesserato soltanto mercoledì (non ci sono i cinque giorni fra l’acquisto e la partita).
La Samb si dovrebbe schierare con il modulo 3-4-1-2, più volte provato da mister Giannini in questi giorni. Il trio difensivo dovrebbe comprendere Macaluso, Zanetti e Zini (citati dalla destra verso la sinistra); a centrocampo conferma per Yantorno sull’out destro, Bagalini e De Rosa centrali, e, probabilmente, il giovane Piva (in alternativa Colonnello), sulla sinistra. L’ex giuliese infatti sembra più adatto al ruolo di esterno sinistro di centrocampo, mentre Colonnello garantirebbe più copertura in una difesa a quattro.
In attacco, davanti al fantasista Berardi, giocherà Scandurra e, al suo fianco, almeno inizialmente, è previsto Perrulli. Mister Giannini infatti ha intenzione di far entrare il neo-acquisto Docente a partita iniziata: l’attaccante siciliano non ha ancora l’autonomia per giocare novanta minuti.
QUI LA SPEZIA – Un’assenza importante per i bianconeri di mister Soda in vista della decima gara casalinga della stagione: non sarà del match dello stadio Picco lo squalificato Massimiliano Varricchio, che con Guidetti ha sinora fatto grandi cose in questo primo scorcio di stagione – tradotto: 19 reti in due -, e meno male che i liguri, all’ultimo, sono quantomeno riusciti a recuperare l’ex Sanremese Matteo Pelatti, reduce da un infortunio alla spalla, il quale peraltro a San Benedetto, all’andata, si era ben comportato, segnando una doppietta.
Lo stesso Pelatti vincerà la concorrenza con Guariniello per fare da spalla a bomber Guidetti.
Nelle Marche aveva destato una grande impressione anche l’immarcescibile Vito Grieco, che dopo aver lasciato i apprensione lo staff tecnico ligure, ce l’ha fatta a recuperare e dunque domani pomeriggio sarà regolarmente in campo. Sarà Groppi, come nel corso dell’ultima trasferta all’Arechi di Salerno, a completare il tandem di centrali della linea mediana.
In dubbio invece, anche lui in settimana si è allenato poco, Nicola Padoin, in condizioni non ottimali. Sicura d’altro canto l’assenza del difensore Marco Gorzegno, l’ultimo arrivato in casa spezzina, sia per motivi di transfert che per un lieve infortunio all’anca. Per il ruolo di terzino sinistro quasi sicuramente mister Soda darà spazio a Giuliano, in luogo di Addona.
Per il resto nessuna novità nell’undici che sfiderà la Samb, con l’ex Modena Ponzo al rientro dopo la squalifica.
PROBABILI FORMAZIONI.
SPEZIA: Rotoli, Bianchi, Giuliano, Fusco, Maltagliati, Groppi, Ponzo, Grieco, Pelatti, Alessi, Guidetti. A disposizione: Locatelli, Padoin, Ciarcià, Saverino, Bruccini, Guariniello. Allenatore: Antonio Soda.
SAMB: Di Dio, Macaluso, Piva, De Rosa, Zanetti, Zini, Yantorno, Bagalini, Scandurra, Perrulli. A disposizione: Guardato, Colonnello, Zamperini, Melara, Faieta, Chiurato, Docente. All. Giuseppe Giannini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 623 volte, 1 oggi)