SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ stato in mano ai suoi aguzzini per 6 ore viaggiando per San Benedetto e zone limitrofe. Un cittadino rumeno di 26 anni è stato rapito e selvaggiamente picchiato e seviziato, anche con un taglierino, da 2 suoi connazionali. Tutto è iniziato alle ore 23 di ieri. Con uno stratagemma il giovane è stato fatto scendere da casa e costretto a salire su una Mercedes classe A dove, per molte ore, è stato brutalmente aggredito.Il malcapitato solo alle 5 di questa mattina è riuscito ad avvertire i Carabinieri che sono subito intervenuti.
Ora è in ospedale, vi rimarrà solo un altro giorno, poichè le sue condizioni cliniche non destano particolari preoccupazioni. I Militari, in un breve lasso di tempo,ricostruendo un po’ i fatti, sono riusciti a prendere i rapitori. V.I. 31 anni autotrasportatore senza permesso di soggiorno e D.I. 40 anni anche lui autotrasportatore ma residente a Porto d’Ascoli sono in carcere con l’accusa di “sequestro di persona, lesioni e minacce?.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 272 volte, 1 oggi)